Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Se vuoi saperne di più negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi.
Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie. Cookie Policy   -   Chiudi
14/01/2019 08:32:00

Angela, medici di Parigi ottimisti: "Non perderà la gamba"

14,00 -  Raccolta fondi per Angela Grignano, la trapanese ferita nell'esplosione di Parigi. L'iniziativa è stata lanciata da uno dei fratelli della ragazza, Salvatore, residente da tempo a New York, e nel giro di 17 ore sono stati raccolti 6500 dollari. 

"Aiutateci a far tornare Angela a ballare" è l'appello della  raccolta fondi per supportare il lungo percorso di ripresa che dovrà affrontare Angela. 

La ragazza si era trasferita a Parigi da un mese anche per proseguire nel mondo della danza che, dopo anni di studi, le aveva permesso anche di insegnare ai più piccoli. L'iniziativa è stata lanciata da uno dei fratelli della ragazza, Salvatore, residente da tempo a New York, e nel giro di 17 ore sono stati raccolti 6500 dollari su un target finale di 10 mila su una piattaforma online.

"Angela avrà bisogno di tante cure e la sua ripresa richiederà mesi di lavoro, fisioterapia, cure mediche e risorse", si legge nell'appello. Al momento in 170 hanno contribuito alla raccolta fondi che si trova al link https://www.gofundme.com.

Ecco il testo dell'appello:

On January 12th 2019, Angela Grignano went to work in rue de Trevise, at hotel Ibis in Paris, France. When disaster struck - there was a gas leak in the in the bakery across the street from the hotel. It seems as if Angela was located outside of the building at the time of the explosion ; this is why she was greatly impacted by it.

36169196_1547403438938393_r.jpeg
At least three people died in the explosion; our hearts go out to their families.

Angela was left in life threatening condition  and was rushed to the hospital via helicopter. Her family's first knowledge of the incident and her condition was through friends that worked with her. 

You must know a few things about Angela, she is only 24, and had ventured out on her own from Sicily, Italy to Paris, France. She had been living in this new country for only a few months, hoping to open new door and fulfill her dreams of dancing, in this beautiful world renowned city.

Angela was placed in an induced coma in the ICU of the Laribosiere Hospital. She suffered injuries to her hand and right leg. Her hand was quickly operated on. Her leg is in terrible condition, and after she received a first operation, she is having  to under go a second six hour operation in a specialized facility. We are not sure how many other surgeries Angela will have to have to get back on her feet.

We are very satisfied with her progress, however there are still a lot of steps that need to be taken, to get her out of harms reach. 

How can you help Angela and her family?
Please donate to her go fund me page to:
- help with her unexpected hospital bills and rehabilitation cost
- finance specialized care
- support her immediate family and their need to stay in Paris to be close to Angela
- assist with her families flights to and from Paris

We also want to encourage you to show your support and love by writing to Angela on her Facebook page ; so that once she recovers she will feel your support, from wherever you are!

Thanks to all the first responders and the all the doctors involved Angela is having a second chance in life, now we are asking for your support to Help Her Dance Again!

Thanks, Angela's Family
__________________________

Versione in Italiano

Il 12 gennaio 2019, Angela Grignano e' andata a lavorare in rue de Trevise, all'hotel Ibis di Parigi, in Francia, quando  il disastro l'ha colpita. C'era una perdita di gas nel panificio dall'altra parte della strada rispetto all'hotel e sembra che Angela si trovasse fuori dall'edificio al momento dell'esplosione, che l'ha colpita in pieno con tutta la sua forza.

Almeno tre persone sono morte nell'esplosione e i nostri cuori vanno alle loro famiglie. 

Viste le condizioni gravi di Angela è stata portata d'urgenza in ospedale con l'elicottero. La prima notizia dell'incidente e delle sue condizioni è arrivata alla famiglia, tramite amici che lavoravano con lei. 

Dovete sapere alcune cose su Angela, ha solo 24 anni e si è avventurata da sola dalla Sicilia a Parigi, in Francia. Ha vissuto in questo nuovo paese solo  pochi mesi, sperando di aprire nuove porte e realizzare il sogno di ballare in questa città famosa in tutto il mondo. 

Arrivata all'ospedale Laribosiere e' stata indotta in coma farmacologico e ricoverata d'urgenza nel reparto di rianimazione dell'ospedale con ferite alla mano e alla gamba destra. La sua mano è stata operata subito, ma  la sua gamba era in condizioni terribili e, dopo aver ricevuto una prima operazione, e' stata sottoposta a una seconda operazione di sei ore in una struttura specializzata. 

Non siamo sicuri di quanti altri interventi chirurgici Angela dovrà subire per rimettersi in piedi, ma siamo molto soddisfatti dei suoi progressi, tuttavia ci sono ancora molti passi da fare per tornare alla normalità. 

Come puoi aiutare Angela e la sua famiglia? 
Per favore, fai una donazione alla sua pagina per:
- aiutare con le sue spese ospedaliere inattese e costi di riabilitazione 
- finanziare le cure specialistiche 
- sostenere la sua famiglia e il bisogno di rimanere a Parigi per stare vicino ad Angela 
- acquistare i voli per la sua famiglia da e per Parigi

Desideriamo inoltre incoraggiarti a mostrare il tuo sostegno e amore scrivendo ad Angela sulla sua pagina Facebook , così, una volta guarita, sentirà' la tua vicinanza, ovunque tu sia! 

Grazie a tutti i primi soccorritori e a tutti i medici coinvolti, Angela sta avendo una seconda possibilità nella vita, ora stiamo chiedendo il tuo sostegno per aiutarla a tornare a ballare ancora! 

Grazie, la famiglia di Angela

07,00 -  E' andato bene il secondo intervento alla gamba, effettuato in una struttura specializzata di chirurgia vascolare, alla gamba sinistra per Angela Grignano, la ragazza di Trapani di 24 anni che lavora nell'hotel Ibis, rimasta gravemente ferita, sabato, nell'esplosione causata da una fuga di gas in una boulangerie nella zona dell'Opera, a Parigi, dove hanno perso la vita quattro persone: due pompieri, una turista spagnola e una donna il cui cadavere è stato trovato stamattina sotto le macerie dell'edificio della rue Trevise.

I feriti sono una cinquantina, fra i quali 10 in gravi condizioni. Un'operazione complessa durata oltre sei ore. "I medici ci hanno rassicurato che l'operazione è andata più che bene, sono molto contenti e ottimisti. Siamo commossi da come il Signore ha ascoltato le preghiere di tutte le persone che hanno pregato per Angela, e come questo affetto ci sta sostenendo e ha condotto le mani dei medici", dice Giuseppe Grignano, il fratello sacerdote di Angela. "Ci hanno detto che sono riusciti a ricostruire tessuti e arterie più di quanto immaginavano e sono molto soddisfatti".

Il prete rassicura anche anche la comunità diocesana di Trapani, con cui è sempre rimasto in contatto: "Nel pomeriggio siamo andati con tutta la mia famiglia a celebrare la messa in comunione con la missione cattolica italiana di Parigi, pregando intensamente per Angela. Al rientro il Signore ci ha accarezzato con la sua grande misericordia e amore".

"Era rimasta una sola arteria ad irrorare la zona sotto il polpaccio", aveva riferito stamani il fratello, raggiunto al telefono, da Parigi, dove è giunto ieri assieme ai genitori, con un volo messo a disposizione dal Consolato italiano. "Nonostante il lungo intervento chirurgico di ieri - aveva detto padre Giuseppe - i medici non sono riusciti, per le gravissime lesioni all'arto, a ripristinare la circolazione sanguigna. E purtroppo dalla gamba martoriata, Angela continuava a perdere sangue".

I medici erano stati piuttosto cauti e riservati e al fratello avevano riferito che "è in atto una forte infiammazione all'arto", che potrebbe avere pesanti ripercussioni sulle condizioni generali della paziente".

"Siamo nelle mani di Dio", aggiunge il sacerdote. La giovane è stata tenuta in coma farmacologico, ma prima del secondo intervento, quando i medici hanno diminuito i farmaci per vedere la reazione della paziente, la ragazza ha aperto gli occhi, incrociando lo sguardo della nonna che in quel momento era al suo capezzale. Un segnale raccolto con fiducia dai parenti, che rimangono in trepidazione.

Dopo aver concluso gli studi universitari alla Sapienza di Roma dove ha vissuto per circa tre anni, Angela un mese e mezzo fa si era trasferita a Parigi per cercare spazi nel mondo dell'arte e dello spettacolo; aveva trovato lavoro nell'hotel Ibis, che si torva proprio accanto al luogo dove è avvenuta l'esplosione. Per dieci anni, Angela aveva frequentato a Xitta, la frazione di Trapani dove viveva con il padre elettricista e la madre casalinga, una scuola di danza, la "Crisalide"