17/01/2019 22:14:00

A Trapani, il convegno sulla riforma della crisi d’impresa

L'ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Trapani, l'ordine degli avvocati di Trapani, e il Polo Universitario Trapanese hanno organizzato il convegno: “La riforma della crisi d’impresa: prevenire la crisi e guardare al futuro”.

Il Presidente dell’ODCEC di Trapani, Mario Sugameli, ha espresso il suo compiacimento per il primo convegno sulla riforma della crisi d’impresa, una riforma destinata a portare cambiamenti significativi nella gestione della crisi d’impresa. Infatti la riforma distingue per la prima volta i concetti di stato di crisi e di insolvenza. La crisi è definita come lo stato di difficoltà economico finanziaria dell’impresa che rende probabile l’insolvenza del debitore, e si manifesta per le imprese come inadeguatezza dei flussi di cassa prospettici a far fronte regolarmente alle obbligazioni pianificate. L’insolvenza è intesa come lo stato del debitore che non è più in grado di soddisfare regolarmente le proprie obbligazioni e che si manifesta con inadempimenti o altri fatti esteriori. 

La prospettiva di successo della procedura dipende in gran parte dalla propensione dei professionisti e degli imprenditori a ragionare in termini innovativi, prevedendo e prevenendo le situazioni di crisi nell’ interesse congiunto di debitori e creditori. La legge prevede un sistema di incentivi (sia di natura patrimoniale, incidenti sulla composizione del debito, sia di responsabilità personale e penale), per chi vi ricorre, e di disincentivi per chi invece non Vi fa ricorso anche se ne esistono le condizioni. Novità in assoluto è l’obbligo da parte degli organi di controllo societari, del revisore contabile o delle società di revisione e da parte dei principali creditori istituzionali (l'Agenzia delle entrate, l’Inps e gli agenti della riscossione) di segnalare i più significativi indizi di difficoltà finanziaria all’apposito organismo. Una riforma destinata a portare significativi cambiamenti nella materia e che professionisti e imprese devono conoscere.

Al convegno parteciperanno:
- il Dott. Andrea Foschi, che illustrerà la relazione introduttiva sulla riforma della crisi e dell’insolvenza;
- il Dott. Claudio Ceradini, che illustrerà gli indicatori della crisi e gli strumenti di allerta; I nuovi controlli nelle PMI;
- Il Dott. Renato Mangano, che illustrerà le procedure di allerta nel contesto del diritto europeo e comparato;
- il Dott. Rosario Candela, che illustrerà le novità nel concordato preventivo e negli accordi di ristrutturazione del debito;
- il Dott. Roberto Fede, che illustrerà i rapporti con erario e enti previdenziali nella nuova formulazione del decreto attuativo della legge delega;
- il Dott. Pietro Bruno, che illustrerà gli strumenti per le imprese minori e consumatori, e relative novità;
- il Dott. Andrea Aiello, che illustrerà l’entità sulla liquidazione giudiziale che sostituisce il fallimento;
- il Dott. Michele Cavarretta, che illustrerà i profili penali indicati dalla riforma.
Gli interventi programmati saranno:
- Nicola Colabella Vicepresidente Banca Don Rizzo – il punto di vista della banca;
- Gregory Bongiorno Presidente Sicindustria Trapani – il punto di vista delle imprese.