13/05/2019 06:01:00

Castelvetrano, vincono i Cinque Stelle: il nuovo Sindaco è Alfano

07,00 - Con l'elezione a Sindaco di Castelvetrano di Enzo Alfano diventeranno assessori della nuova giunta del Sindaco grillino Irene Barresi, Giovanni Parrino, Maurizio Oddo, Manuela Cappadonna e Biagio Virzì.

Questa sarà la composizione del nuovo consiglio comunale: il Movimento 5 Stelle avrà la maggioranza,  con ben 14 consiglieri: Mandina Angela, Cirrincione Patrick, Foscari Filippo, Cappadonna Manuela, Maltese Ignazio, Craparotta Marcello Giovanni, Ditta Rosanna, Manuzza Antonino, Virzì Biagio, Giancana Antonio, Caldarera Gaetano, Coppola Giuseppa, Bonasoro Maurizio e Livreri Anna Maria.


Gli altri 10 seggi saranno così ripartiti. 3 ad Obiettivo Città : Viola Vincenza, Stuppia Salvatore, Curiale Giuseppe , 2 al PD ed uno ciascuno a tutte le altre liste, Ricominciamo Insieme: Francesco Casablanca. Partito Democratico: Monica Di Bella, Marco Campagna; Fratelli d’Italia: Angelina Abbrignani; Insieme si Può: Rosalia Milazzo; Legalmente: Gaspare Raineri. Consigliere anche Calogero Martire, candidato Sindaco sconfitto al ballottaggio. 

 

 06,20 -  Enzo Alfano è il nuovo Sindaco di Castelvetrano, è stato eletto con il Movimento Cinque Stelle.  Nato il 13 agosto 1956 a Sant’Angelo Muxaro, in provincia di Agrigento, sposato con Vincenza Ippolito, ha quattro figli, funzionario bancario in quiescenza vive a Castelvetrano da circa 25 anni.

Alla sua prima esperienza politica, ha una parentela lontana con il più famoso Alfano ex Ministro degli Interni.

Con Alfano sindaco diventeranno assessori Irene Barresi, Giovanni Parrino, Maurizio Oddo, Manuela Cappadonna e Biagio Virzì.

 

 

06,00 -  Castelvetrano ha un nuovo Sindaco, Enzo Alfano. Ed è del Movimento Cinque Stelle. E' stato eletto questa notte in una partita quasi senza storia contro Calogero Martire, ex presidente del consiglio comunale. 

A scrutinio completato, Enzo Alfano ottiene il 64,67. L'avversario Calogero Martire si ferma al 35,33 per cento.

I Cinque Stelle tenevano molto alla vittoria di Alfano, per riscattare una tornata elettorale deludente in Sicilia, tanto che giovedì scorso in città era arrivato anche il vice premieri Luigi Di Maio per sostenere il candidato. 

Il pentastellato Alfano è diventato sindaco con 8.380 voti (64,67%), lasciandosi dietro Martire con 4.578 voti (35,33%).

Alla chiusura dei seggi, su 28.146 degli aventi diritto al voto, hanno espresso la propria preferenza solamente 13.232 elettori con una percentuale del 47,01.