08/09/2019 07:46:00

Venezia, al film di Maresco il premio speciale della giuria. Marinelli miglior attore

 Premio speciale della giuria della 76esima Mostra del Cinema di Venezia è andato a 'La mafia non è più quella di una volta' di Franco Maresco. Assente il regista, il premio è stato ritirato dal produttore.

Ha fatto scalpore, nei giorni scorsi, la decisione di Maresco di non partecipare alla Mostra.È saltata anche la conferenza stampa di presentazione del film in concorso. La pellicola non è stata presentata dai produttori, né dai protagonisti, tra i quali la fotografa Letizia Battaglia, cosa mai accaduta alla Mostra del cinema.

LA MAFIA NON È PIÙ QUELLA DI UNA VOLTA di Franco Maresco. Nel 2017, a 25 anni dalle stragi di Capaci e via D'Amelio, Franco Maresco decide di realizzare un nuovo film. Per farlo, trova impulso in un suo recente lavoro dedicato a Letizia Battaglia, fotografa ottantenne che con i suoi scatti ha raccontato le guerre di mafia. Il regista sente il bisogno di affiancare a Letizia una figura proveniente dall'altra parte della barricata: Ciccio Mira, 'mitico' organizzatore di feste di piazza, già protagonista nel 2014 di Belluscone. Una storia siciliana.

«Siamo molto felici che la Regione Siciliana abbia conquistato un premio così importante alla 76/a Mostra del Cinema di Venezia con il film "La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco", un regista il cui talento e la cui arte e forza creativa sono già riconosciuti da tempo. I complimenti si estendono naturalmente anche al produttore Rean Mazzone, che ha creduto nel progetto», commenta l'assessore regionale Manlio Messina, dopo l’assegnazione del premio della Giuria.

«Il film di Maresco - aggiunge Messina - è stato cofinanziato dall’assessorato regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, attraverso la Sicilia Film Commission nell’ambito del progetto 'Sensi contemporanei' e il fatto che abbia ricevuto un riconoscimento così prestigioso conferma la validità delle azioni svolte a sostegno della filiera dell’audiovisivo in Sicilia dal governo Musumeci.

«Il premio a Venezia del film di Maresco - conclude - è dunque una preziosa ulteriore testimonianza per ribadire il ruolo dell’audiovisivo come importante motore di sviluppo culturale ed economico e la sua centralità per la promozione del territorio siciliano».

Leone d’oro a Joker, Gran Premio della giuria al J’accuse di Polanski, Coppa Volpi a Luca Marinelli e Premio Speciale a Franco Maresco.

“Dedico questo premio a Jack London, un marinaio che cercava la verità, quindi a coloro che salvano persone in mezzo al mare che fuggono da situazioni inimmaginabili. Viva l’umanità, viva l’amore”. Si conclude così il discorso di Luca Marinelli dopo aver ritirato la Coppa Volpi per aver interpretato proprio un marinaio che fa rotta in ogni porto. Di blu vestito, realmente tremante, abbracciato da Paolo Virzì, l’attore italiano ha ringraziato il regista Pietro Marcello, la sua compagna e suoi due figli: “È un’emozione gigantesca, è tutto così assurdo, spero vi rendiate conto dell’errore che state facendo”.

La lista dei premiati

Leone d’oro: Joker di Todd Phillips
Gran Premio della Giuria (Leone d’argento): J’accuse di Roman Polanski
Premio alla regia (Leone d’Argento): Roy Andersson con About Endlessness
Premio speciale della giuria: La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco
Coppa Volpi miglior attore: Luca Marinelli per Martin Eden
Coppa Volpi miglior attrice: Arianne Ascaride per Gloria Mundi
Osella per la miglior sceneggiatura: Yonfan per 7 Cherry Lane
Premio Marcello Mastroianni per il miglior attore emergente: Toby Wallace per Babyteeth