03/10/2019 12:50:00

Mazara: furto di energia, ricettazione e porto abusivo di armi. Sette persone denunciate

Furto di energia elettrica, porto abusivo di arma da taglio, ricettazione. Sono alcuni dei reati accertati dai carabinieri della compagnia di Mazara del Vallo nel corso della vasta operazione di controllo del territorio eseguita ieri nel quartiere di Mazara 2.

Diverse le persone denunciate all'autorità giudiziaria. I controlli, nello specifico, sono stati effettuati su 110 tra auto e moto. Sono 180 le persone identificate, 40mila euro il totale delle multe elevate per violazione del codice della strada e 15 i mezzi sequestrati. Qui i dettagli nel comunicato dei militari: 

"Dopo i riscontri positivi del servizio straordinario di controllo del territorio, condotto solo pochi giorni fa, i Carabinieri della Compagnia di Mazara del Vallo supportati da personale della “Compagnia Intervento Operativo” del 12° Reggimento “Sicilia” di Palermo, nella giornata di ieri, 2 ottobre 2019, hanno eseguito un’ulteriore tornata di controlli ad ampio raggio nel quartiere di Mazara 2.
L’imponente dispositivo adottato per il controllo alla circolazione alla strada ha permesso di sottoporre a controllo 110 tra veicoli e ciclomotori, identificare 180 persone, effettuare 30 perquisizioni personali e veicolari, elevare sanzioni amministrative pecuniarie per varie violazioni al Codice della Strada per una cifra pari ad euro 40.000,00, eseguire 15 sequestri amministrativi di ciclomotori e deferire in stato di libertà 5 soggetti. Più nello specifico, L.L., cl.88, trovato in possesso di un coltello della lunghezza di 21,5 cm nel vano porta oggetti della propria autovettura, è stato deferito per il reato di porto ingiustificato di arma, S.I., cl.78, anch’egli trovato in possesso nel vano portaoggetti di un coltello della lunghezza di 17 cm oltre ad una bustina di cellophane contenente 0,25 grammi di sostanza stupefacente del tipo crack, è stato deferito per porto ingiustificato di armi, guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti e rifiuto di sottoporsi ad accertamenti oltre ad essere stato segnalato alla locale Prefettura in qualità di assuntore, O.O., cl.01, sorpreso alla guida di un ciclomotore privo di targa e con il numero del telaio abraso verosimilmente di provenienza furtiva, è stato deferito per il reato di ricettazione mentre il veicolo è stato sottoposto al vincolo del sequestro, O.M., cl.04, che al momento del controllo si trovava alla guida di un ciclomotore privo di targa e senza aver mai conseguito la patente, è stato deferito alla Procura della Repubblica per i Minorenni di Palermo. Nel corso di quest’ultimo controllo, i militari operanti accertavano che il ciclomotore su cui viaggiava il minore era, oltretutto, già sottoposto al vincolo del sequestro e affidato ad A.P., cl.85 in qualità di custode giudiziario che è stata, di conseguenza, deferita per omessa custodia di cose sottoposte a sequestro.  Inoltre, grazie alla presenza dei tecnici verificatori dell’Enel sono stati denunciati ulteriori due soggetti per furto aggravato, L.D., cl.2000 e L.M., cl.2001, in quanto allacciati abusivamente alla rete pubblica
".
 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1600867314-ct-24.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600269968-amministrative-2020-consigliere.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600701005-amministrative-2020-consigliere.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1601406400-amministrative-2020-consigliere.jpg