28/10/2019 13:09:00

Hashish, coca e marijuana. Arrestati due spacciatori a Trapani

 Hashish, cocaina, marijuana, ce n’erano in piccole dosi nell’auto. Ma quando i Carabinieri di Ericehanno deciso di estendere l’ispezione anche a casa hanno trovato ancora altra droga e molta di più. Così sono stati arrestati due giovani. Si tratta di Giovanni Melita e Francesco Di Gregorio. I due, fermati nel corso di un normale controllo, avevano addosso marijuana, hashish e cocaina, ma anche un coltello serramanico di 15 centimetri. Una volta perquisite le abitazioni è stato trovato un altro chilo e 200 grammi di marijuana, più altro hashish. Ecco i dettagli nella nota dell’Arma.

Nel corso del fine settimana appena concluso, i Carabinieri della Compagnia di Trapani sono stati impegnati in diverse attività che hanno condotto all’arresto di tre soggetti e al sequestro di un notevole quantitativo di sostanza stupefacente di varia tipologia.
Più nello specifico, nella giornata di ieri, 27 ottobre 2019, i Carabinieri della Stazione di Erice, nel corso di un servizio finalizzato al controllo del territorio, hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, MELITA Giovanni, cl.88, disoccupato e DI GREGORIO Francesco, cl.87, disoccupato e con precedenti di polizia.


I due si trovavano a bordo dell’autovettura del Melita, quando sono stati sottoposti a controllo dai militari operanti che stavano eseguendo un controllo alla circolazione stradale di ruotine, tuttavia, l’atteggiamento particolarmente nervoso tenuto dai due soggetti in quel frangente, ha indotto i Carabinieri ad eseguire dei controlli più approfonditi, nel corso dei quali veniva rinvenuta una dose di sostanza stupefacente del tipo marijuana e un coltello serramanico di 15 cm in possesso del Di Gregorio ed ulteriori gr.1,2 di marijuana, gr.0,4 di hascisc nonché gr.2,9 di cocaina, divisa in due dosi, in possesso del Melita. Questi ritrovamenti consolidavano i sospetti dei militari che decidevano, quindi, di estendere le perquisizioni anche alle abitazioni dei due soggetti. All’interno dell’abitazione del Di Gregorio, i militari rinvenivano gr. 1.240,00 di marijuana in inflorescenze essiccate, gr. 1,09 di hascisc, un bilancino di precisione, euro 100, verosimilmente provento dell’attività di spaccio, e materiale per il confezionamento. Nell’appartamento del Melita venivano ritrovati, invece, gr. 104,7 di sostanza stupefacente del tipo marijuana, gr. 47 di hashish e nr. 1 bilancino di precisione. Tutti i tipi di stupefacente sono stati sottoposti a narcotest, che dava esito positivo, e poi a sequestro penale.


In relazione al considerevole quantitativo di stupefacente sequestrato e, quindi, destinato sicuramente allo spaccio, i due, al termine delle formalità di rito, sono stati dichiarati in stato di arresto e sottoposti agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
Nella notte appena trascorsa, i Carabinieri della Sezione Radiomobile, hanno tratto in arresto per il reato di evasione Monticciolo Antonino Giuseppe Sergio, cl.2001, con precedenti di polizia.


Il predetto, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, si era allontanato dalla propria abitazione senza autorizzazione, venendo sorpreso dai militari operanti.
L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale “Pietro Cerulli” di Trapani, in attesa del rito direttissimo, come disposto dalla competente autorità Giudiziaria