09/11/2019 10:53:00

Sp 21, l'ex Provincia al Comune di Trapani: "Veramente l'illuminazione spetta a voi..."

 Dopo gli screzi sul villino Nasi, un nuovo scontro tra il sindaco di Trapani Giacomo Tranchida e il commissario del Libero consorzio comunale Raimondo Cerami.

Questa volta la diatriba ruota attorno alla strada provinciale 21, meglio conosciuta come la “strada delle saline”. Nei giorni scorsi il primo cittadino aveva diffidato il Libero consorzio affinchè si attivasse a provvedere all’illuminazione del tratto compreso tra il mulino Maria Stella e il ponte Verderame che essendo completamente al buio mette a rischio l’incolumità di quanti percorrono l’arteria.


La risposta di Cerami non è tardata ad arrivare: “In quel tratto è stata disposta la limitazione della velocità a 50 chilometri-orari per tutelare la sicurezza degli utenti”. Poi una puntualizzazione: “essendo una strada extra-urbana non vi è l’obbligo dell’illuminazione”. Infine, l’affondo: “Il Comune, proprietario del primo tratto di strada fino al mulino Maria Stella non ha provveduto all’illuminazione e quel tratto, inoltre, non risulta dotato della corretta segnalazione di indicazione del centro abitato e conseguentemente del relativo limite di velocità insignito nel segnale”. Insomma, lo scontro continua e non si esclude che sia destinato ad arricchirsi di nuovi capitoli.