15/11/2019 14:00:00

Salemi, donna massacrata di botte e abbandonata in una scarpata da due uomini

"Due uomini, uno con accento marsalese, mi hanno chiesto dove si trovasse un caseificio. Poi uno di loro si è calato sul viso un passamontagna e alla mia domanda sul perché, hanno iniziato a darmi pugni in faccia e colpi alle gambe, spingendomi verso un terrapieno. Ho cominciato a gridare ma nessuno passava in quel momento".

E' questo il drammatico racconto del massacro subito da Antonina Fontana, 74 anni, di Salemi, sopravvissuta alle violenza di due energumeni che l'hanno aggredita e poi gettata in una scarpata. 

La donna è stata sottoposta ad un intervento chirurgico all'anca presso l'ospedale di Castelvetrano. "Ho tentato di difendermi anche in fondo al terrapieno, dove sono stata presa a calci al punto che mi hanno fratturato l'anca, poi, pensando che non ce l'avrei fatta, anche per l'abbondante sangue che mi usciva dal naso, si sono allontanati".  

 La donna ha avuto la forza di portarsi fino alla sua auto, prendere il cellulare, e chiamare il nipote. Sul posto è subito arrivata un'ambulanza del 118. La vittima ha riportato una frattura al setto nasale e all'anca sinistra. Sul terribile episodio di violenza indagano i carabinieri.