25/11/2019 06:00:00

Pontili dello Stagnone, Fiorentino: "I danni non c'entrano nulla con la manutenzione"

 La scorsa settimana abbiamo riportato la notizia dei danni subiti dal solarium dello Stagnone di Marsala durante e giornate di maltempo di qualche settimana fa (potete leggere qui). 

Per saperne di più su com'è la situazione ne abbiamo parlato con il responsabile della Riserva, Roberto Fiorentino, che ha fatto un sopralluogo, verificando le condizioni dei pontili. Ci ha detto che i danni subiti non c’entrano assolutamente nulla con la manutenzione effettuata alcuni mesi fa, ma sono stati causati dall’eccezionale ondata di maltempo che ha lasciato i segni anche sulla strada che costeggia lo Stagnone, con diversi danni e alcune banchine di cemento, come potete vedere dalle foto qui a lato, finite in mare. 

Fiorentino com'è la situazione, in che condizioni sono i pontili?

Sono stato allo Stagnone per verificare la veridicità di quello che si dice su facebook. In realtà non è vero nulla, i danni riguardano il solo solarium che è parallelo alla strada, e se uno ha studiato un po’ di fisica, capirà che la mareggiata è una forza che si scontra sul pontile e di conseguenza crea danni, l’acqua è arrivata fin sotto alla strada. Tutti gli altri si sono mantenuti. Dire come è stato fatto da tante settimane, di lavori sui pontili che non sono stati fatti a regola d’arte, queste sono illazioni. La gente non si può permettere su facebook di dire tutto quello che vuole, perché è perseguibile penalmente. Bisogna provarle queste cose. Non è possibile dire che una persona sia disonesta senza che la si conosca. I pontili sono qua e fruibili dalle persone. Il solarium parallelo alla strada è l’unico che è stato danneggiato per l’eccezionale ondata di maltempo, ma non c’entra assolutamente nulla con la manutenzione né tanto meno con l’imperizia della quale si accusa la ditta che non avrebbe fatto bene il suo lavoro. Noi abbiamo avuto coste e strade in riva al mare crollate. Parlando con il commissario Cerami alla fine potremmo adire alle vie legali, perché non è giusto che una persona la mattina si alza e scriva fesserie su facebook. Il solarium ha avuto dei danni perché si trova parallelo alla strada e, addirittura, in quel punto l’acqua è arrivata fin sotto la strada provinciale 54. Il pontile si trova lì, ha avuto i suoi danni ma stiamo parlando di un pontile di legno, ma sarebbe accaduta la stessa cosa, se fosse stato di cemento. Ci sono blocchi di cemento sul lungomare che sono finiti in mare, continuare a parlare male dei pontili e assurdo e arrivati a questo punto, nutro l’idea di toglierli tutti e non se ne parla, più così evitiamo di dare possibilità alle persone di dire fesserie".

 Fiorentino ci sono novità sugli altri pontili che devono essere sistemati?

Noi stiamo verificando la possibilità per le risorse che abbiamo o di sistemarli o di toglierli completamente, anche perché noi siamo concessionari e noi a parte la manutenzione dobbiamo pagare una concessione. Il demanio vuole i suoi oboli, non è gratis. Io vorrei che la popolazione si rendesse conto che non tutto è dovuto. Questi pontili sono un costo per la comunità, per la provincia e sono un costo per questo ente che è stato soppresso e non si sa che futuro abbia.

E sempre sulla possibilità di sistemazione dei pontili abbiamo sentito il presidente del consiglio comunale di Marsala, Enzo Sturiano, che ci ha detto, che entro fine anno ci sarà la possibilità di stanziare le somme necessarie e che si sta lavorando, affinché si possa intervenire in tempo prima della prossima stagione balneare. Due dichiarazione contrastanti al momento, vedremo come andrà a finire nei prossimi mesi.