31/01/2020 17:25:00

Controlli dei carabinieri a Partanna e Castelvetrano, due arresti e undici denunce

Due persone sono state arrestate a Partanna per furto di energia elettrica. Si tratta di Luigi Lombardo 38 anni e Antonella Chiaramonte di 56.

Si erano allacciati abusivamente alla rete elettrica e sono statai scoperti da un sopralluogo dei carabinieri di Partanna assieme al personale dell'Enel.

Sempre a Partanna nel corso di un'operazione di controllo del territorio, sono stati denunciati S.F. 56enne di Castelvetrano perché a bordo del suo veicolo sono stati trovati arnesi atti allo scasso e M.R. perché fermato dai militari alla guida della sua auto, si è rifiutato di sottoporsi all'alcol test.

A Castelvetrano sono diverse le persone denunciate sempre dai militari dell'Arma nell'ambito di un'operazione di controllo del territorio che ha portato alla verifica di oltre 80 persone, 70 veicoli ed elevate diverse contravvenzioni per violazioni al Codice della Strada. Si va dall'uso di sostanze stupefacenti, all'utilizzo dell'auto senza aver mai conseguito la patente, al possesso di coltello a serramanico. Ecco nel dettaglio le denunce fatte dalla Sezione Radiomobile, nell’ambito dei controlli alla circolazione stradale e i deferimenti in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria:

 G.M., 30enne di Partanna, perché, sottoposta ad esami di laboratorio a seguito di un sinistro stradale in cui rimaneva coinvolta mentre si trovava alla guida della propria vettura, risultava essere positiva alle sostanze stupefacenti del tipo “cannabinoidi”; C.M., 45enne di Sciacca, già noto alle forze dell’ordine, perché sorpreso in questa S.P. 56 alla guida di un’autovettura, nonostante fosse privo di patente di guida perché mai conseguita; D.M., 22enne originario del Mali ma residente a Santa Ninfa, noto agli operanti, poiché controllato in questa via Vittorio Emanuele e sottoposto a perquisizione personale, veniva trovato in possesso di n. 1 coltello a serramanico di genere vietato, sottoposto a sequestro; Z.A., 52enne castelvetranese, già nota agli uffici giudiziari, poiché controllata in questa via Campobello si rifiutava di fornire le proprie generalità; G.L., 47enne di Sciacca, noto alle forze dell’ordine, in atto sottoposto all’obbligo di dimora nel comune di residenza, perché veniva sorpreso in questo centro abitato; C.N., 51enne di Castelvetrano, pregiudicato, in atto sottoposto alla sorveglianza speciale di p.s. con obbligo di soggiorno in questo comune, perché veniva sorpreso in compagnia di un pluripregiudicato.