29/03/2020 23:27:00

Rossana Giacalone, consigliere FIPAV Sicilia: "Il movimento vive drammaticità del momento"

 Si è riunito in video conferenza, ormai come consuetudine in periodo di Covid-19, il Consiglio Regionale della FIPAV Sicilia con la partecipazione dei consiglieri e dei Presidenti territoriali.

Al consiglio ha riferito il vice presidente vicario della Federazione Nazionale Giuseppe Manfredi intervenuto da Bari e il consigliere nazionale Davide Anzalone.

Il presidente Manfredi ha sottolineato la drammaticità del momento e confermato l’annullamento del Trofeo delle Regioni e tutte le Finali Nazionali nonché ha ribadito il fermo di tutti i Campionati Nazionali.
La decisione sull’esito della stagione è rinviata al giorno 3 aprile prossimo, data in cui verosimilmente si deciderà definitivamente della sorte di tutti i campionati di ogni livello (Nazionale, Regionale, Territoriale).

Così si esprime la consigliera regionale Rossana Giacalone che ha preso parte al Consiglio:

La prima conseguenza certa è che non si disputerà in provincia di Trapani, come era in programma, il Trofeo dei Territori, la più bella ed importante manifestazione giovanile di pallavolo.
Di conseguenza si è fermato il lavoro di addestramento e reclutamento del centro di qualificazione per la formazione delle rappresentative regionali e territoriali a cui si stava lavorando con impegno sia da parte degli atleti che degli allenatori.
Altrettanto grave è la situazione per le squadre che militano nei campionati di lega della serie A come la Sigel Marsala Volley e le società di serie B e C siciliane che tanto bene stavano lavorando.
Un investimento perduto che dovrà fare i conti con la ripresa che si annuncia non facile.
Lo sforzo della Federazione sarà quello di fare arrivare alle società strumenti e linfa per assicurare l’inizio dell’attività senza traumi.
Molto, resta nelle mani delle società che dovranno inventarsi subito strategie per creare rinnovato entusiasmo su tutti i fronti, in particolare sulle famiglie e sui giovani e non ultimo sugli sponsor, da sempre importanti ed indispensabili alleati dello sport. Un altro tema vitale sarà la disponibilità e la sicurezza degli impianti sportivi. L’attività del movimento pallavolistico è collegata alla disponibilità delle palestre scolastiche e con la chiusura delle scuole è verosimile che anche al rientro cambieranno alcune regole. Se la stagione estiva lo consentirà e se come si spera, l’allarme pandemia sarà terminata la parte da leone la potrà fare il Beach Volley.
L’attività fin qui svolta comunque non sarà perduta ed anche i risultati sul campo probabilmente saranno valorizzati ma adesso è prematuro parlare di meccanismi, tutto è rinviato a dopo il 3 di aprile.
Di certo la maggior parte delle società soprattutto quelle di Lega nonostante importanti interessi economici, si sono espresse per fermare qui i campionati, se non fosse possibile la ripresa entro aprile.

Intanto da segnalare come la FIPAV e le singole società si siano attrezzate per fare attività di allenamento sui social e sui canali istituzionali.
Il mondo del Volley è più che mai vitale e anche in questi giorni di triste quotidianità è entusiasmante potere assistere alle lezioni degli allenatori delle due Nazionali Italiane, Chicco Blengini e Davide Mazzanti che dal canale FIPAV si rivolgono ai giovani di tutta Italia dando consigli pratici. Ancora più pregevole è la mobilitazione di tutti i campioni del Volley per la raccolta fondi a favore degli ospedali italiani
- Giacalone conclude - L’augurio di tutti noi è che presto si possa tornare alla normalità con un nuovo modo di guardare anche ai valori importanti dello sport "