30/06/2020 10:11:00

Erice, rimossa la pedana della vergogna 

17,00 -  I percorsi tattili per non vedenti, la cui posa in opera nel centro storico di Erice era stata avviata negli scorsi giorni, sono stati già rimossi e si sta provvedendo al ripristino del basolato originario.


“Ho dato immediate disposizioni agli uffici – dichiara l’assessore dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà – di verificare la fondatezza delle proteste che mi sono state consegnate da cittadini e consiglieri comunali di Erice e di intervenire a salvaguardia del prezioso gioiello medievale. Il Soprintendente di Trapani, intervenuto tempestivamente nel cantiere ha riscontrato la difformità delle opere rispetto al progetto autorizzato nel 2015 ed ha bloccato i lavori disponendo la rimozione del camminamento in pietra bianca e il ripristino del selciato che dovrà essere riportato alle condizioni originarie. Non è in discussione – dice l’assessore Samonà la necessità di effettuare interventi a tutela dei cittadini con deficit visivi, ma delle modalità e delle tecniche usate per realizzare l’opera. E’ indubbio che in contesti soggetti a tutela ogni intervento deve essere valutato soprattutto sotto il profilo dell’impatto architettonico”.

Le opere, realizzate dall’amministrazione comunale di Erice, riguardano la posa in opera di percorsi tattili per non vedenti e ipovedenti, della larghezza di 40-50 centimetri, realizzati in pietra bianca - LOGES, acronimo che sta per Linea di Orientamento Guida e Sicurezza – che utilizzano superfici dotate di rilievi con un codice informativo facilmente rilevabile attraverso la pressione del piede.

Il percorso in fase di realizzazione era stato creato anche come percorso di emergenza per il raggiungimento di luoghi di riunione in caso di calamità naturali.

10,00 -   Lo hanno fatto di notte, probabilmente. Ad Erice è scomparsa la pedana dello scandalo, che ieri ha fatto arrabbiare i cittadini e tecnici (ne parliamo qui). In giornata è era atteso l'arrivo dell'assessore Samonà, anche lui inorridito dalle immagini che hanno fatto il giro dei social. Ma in realtà l'assessore non verrà, e non si capisce bene chi ha messo in giro la voce della sua venuta ad Erice. 

 Certo, è clamoroso che si sia fatta questa rimozione "notturna". Va anche detto che non è chiara la posizione della Soprintendenza sulla vicenda. Secondo quanto riportano i tecnici comunali, la Soprintendenza aveva detto di si, a patto che fosse utilizzata la "pietra locale". Poi, però, ieri sera, sempre dalla Soprintendenza è arrivato uno stop ai lavori. 

Nel frattempo la Sindaca Daniela Toscano ha rilasciato questa dichiarazione:

D’intesa con il responsabile comunale del settore Lavori Pubblici, l’ingegnere Orazio Amenta, nelle scorse ore l’amministrazione ha disposto la rimozione del percorso tattile per ipovedenti collocato nei giorni scorsi nell’area antistante Porta Carmine nel centro storico ericino. Come già comunicato nei giorni scorsi, la realizzazione del “percorso tattile per portatori di handicap” per la riqualificazione di Porta Carmine fa parte di un progetto più ampio di “Recupero e miglioramento urbano ad Erice Capoluogo” che venne a suo tempo autorizzato dalla Soprintendenza BB.CC. di Trapani con nota del 20.09.2015, prot. 7093. È stato da subito evidente che le modalità di realizzazione di questo specifico intervento, seppur previsto nell’ambito di un progetto complessivo di recupero e miglioramento del centro storico di Erice Capoluogo, presentavano evidenti criticità, da subito condivise dalla nostra amministrazione. Per tali ragioni, oltre ad avere disposto l’immediata rimozione del percorso collocato precedentemente, ho indetto per domani mattina alle 10 una riunione tra l’ufficio tecnico comunale e la Soprintendenza di Trapani finalizzata a verificare ogni possibile soluzione tecnica da adottarsi, in accordo con le associazioni degli ipovedenti, per la migliore esecuzione dell’opera. Colgo, infine, l’occasione per rassicurare tutti i cittadini ericini che l’amministrazione comunale sta mettendo in campo tutto l’impegno possibile affinché già nelle prossime ore al problema evidenziato si possa trovare la più idonea soluzione, assicurando innanzitutto il ripristino del vecchio basolato che rappresenta parte del nostro patrimonio artistico e culturale».

 

Sindaca di Erice

 

"La passerella per ipovedenti è stata rimossa da Piazza Carmine...in attesa del controllo della soprintendenza e dell'assessore Regionale ai beni culturali...uno scempio a cui siamo stati costretti ad assistere e che la nostra amata Erice ha dovuto subire...l'ennesima sconfitta di questa amministrazione - commenta la consigliere Simona Mannina -.  Sono felice di essere stata una delle prime ad aver sollevato la questione così da richiamare tutti all'attenzione ... uffici, amministrazione e Soprintendenza. .. Ora si aspetta la decisione sul da farsi, una cosa è sicura, chi ha commesso questo scempio deve risponderne".