29/07/2020 06:00:00

Coronavirus, 19 nuovi casi in Sicilia. Al Senato votata la proroga dell'emergenza al 15 ottobre

12,35 - Aumentano a cinque i casi di Coronavirus in provincia di Trapani. Si registra, infatti, un nuovo caso positivo a Partanna.

Si tratta di una donna sessantenne che è rientrata nel Comune della Valle del Belice, lo scorso 11 luglio, da Panama. La donna si trova in quarantena ed è asintomatica. Per quanto riguarda gli altri casi, sempre positivo il marittimo di Mazara del Vallo, due donne a Marsala e il caso della donna di Alcamo, risultata positiva poco prima del parto.

I numeri dell'epidemia da Coronavirus in provincia: 136 i malati totali e di questi 126 guariti, 5 deceduti e cinque che si trovano in isolamento.
L'Asp comunica di aver effettuato 19.785 tamponi e 9.480 test sierologici su personale sanitario. 

6,00 - E' nuovamente a doppia cifra il numero delle persone contagiate dal Coronavirus in un giorno in Sicilia. Ieri si sono registrati 19 positivi, scendono a due le persone ricoverate in terapia intensiva.

I dati regionali - I nuovi casi sono così distribuiti: 5 a Catania, uno a Palermo, 4 a Messina, uno ad Agrigento e 8 a Ragusa, dove ad essere positivi sono i migranti che risiedono nell'hotspot di Pozzallo.  Sono 7 le persone guarite e sono 29 i ricoverati in ospedale, 2, come dicevamo in terapia intensiva, mentre in isolamento domiciliare ci sono 175 persone. In totale i siciliani attualmente positivi al Covid sono 206. Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati 3.022 tamponi. E in totale sono 3.215 le persone fino a questo momento malate di Coronavirus che ha causato la morte di 283 persone. 

I dati trapanesi - Rimangono 4 le persone positive e asintomatiche in provincia di Trapani, si tratta di due donne a Marsala, un uomo a Mazara del Vallo e una donna di Alcamo che, però, è ricoverata a Palermo in attesa di negativizzazione. L'Asp dall'inizio della diffusione della epidemia ha effettuato 19.653 tamponi, mentre i test sierologici su personale sanitario sono 9.475.

Risalgono i contagi da coronavirus in Italia. Sono 212 i nuovi contagiati nelle ultime 24 ore in Italia. Le vittime sono 12, dopo quattro giorni di fila a quota 5. I tamponi effettuati sono 48.170, in netto aumento rispetto ai 25.551 di ieri, che si riferivano alla domenica. Le persone attualmente positive in Italia sono 12.609 (+28), mentre le vittime da inizio epidemia salgono a 35.123. I casi totali di positività al coronavirus sono 246.488. I guariti sono 198.756 (+163). I pazienti in terapia intensiva sono ora 40, in calo di 5 unità. Sono 11.820 quelli in isolamento domiciliare (+24), 749 quelli ricoverati con sintomi (+9).

 Il virus circola ancora, ma ci si ammala molto meno e molto meno gravemente di prima. Così l'attenzione è tutta sui cluster localizzati. Le tappe del Festival Itinerante della Notte della Taranta nei 19 comuni del Salento, in Puglia, sono state annullate in via preventiva, dopo che il Comune di Carpignano (Lecce) ha cancellato la propria serata del 6 agosto a causa di un focolaio di Covid-19. Il concertone del 28 agosto a Melpignano, in diretta sulla Rai, si svolgerà a porte chiuse. Altri focolai si segnalano in Valle d'Aosta - 10 casi tra i lavoratori di un alpeggio -, nelle Marche a Montecopiolo (Pesaro Urbino), dopo una festa a cui avevano partecipato molte persone e che è sfociata con 70 in isolamento, di cui 5 positivi. In Piemonte, a Saluzzo nel Cuneese, il numero dei nuovi infetti balza da 8 a 22 in pochi giorni. I casi sarebbero circoscritti ad una comunità di accoglienza, già oggetto di contagio un paio di mesi fa, che si occupa in particolar modo di migranti africani. Nessuno dei positivi presenta sintomi gravi.

Proroga emergenza al 15 ottobre. Conte: 'Il virus continua a circolare' - Il Senato approva la mozione della maggioranza che proroga lo stato di emergenza fino al 15 ottobre con 157 sì, 125 contrari e 3 astenuti. Il Consiglio dei ministri è stato convocato mercoledì alle 20. Sul tavolo è atteso il via libera alla proroga dello stato di emergenza al 15 ottobre.

"Si lavorerà anche ad agosto, abbiamo tempi strettissimi. Non partiamo da zero, abbiamo un piano di rilancio già elaborato a livello di ministri e di forze di maggioranza. Abbiamo presentato il piano alla consultazione nazionale a Villa Pamphili. Dobbiamo partire non da zero ma da quel programma". Lo ha detto, a quanto si apprende, il premier Giuseppe Conte al Ciae. "Ci predisponiamo a Interloquire con il parlamento, nella consapevolezza che la responsabilità nell'elaborazione dei progetti e nel perseguire il disegno di politica economica e sociale del Paese spetta al Governo. Programma di tale portata che è giusto il pieno coinvolgimento del Parlamento. L'interlocuzione sarà sostanziale e non solo formale".

'La proroga è inevitabile e legittima, il virus continua a circolare', dice il premier Conte che invita maggioranza e opposizione alla 'convergenza' perché su questi temi 'non si deve ragionare su logiche precostituite'. Pieno sostegno a Conte da Zingaretti. Critica la leader di FdI Meloni: 'Pericolosissima deriva liberticida'. Salvini a Mattarella: 'Sconcerto per la proroga'.

La Regione Lazio ha deciso che sarà sottoposto a test sierologico, su base volontaria, chi arriva nel Lazio con pullman di linea proveniente da Bulgaria, Romania, Ucraina e, in caso di positività, a test molecolare con tampone nasofaringeo. E' quanto prevede l'ordinanza firmata dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, relativamente alle misure di prevenzione per il Covid. La misura scatterà da domani a Roma alla stazione di arrivo dei pullman a Tiburtina. "In caso di rilevazione della temperatura superiore a 37,5° i viaggiatori sono sottoposti al test molecolare e l'attività di esecuzione dei test sarà condotta dalle Aziende avvalendosi della collaborazione delle Uscar", fa sapere l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio. "Per quanto riguarda i vettori del trasporto di linea terrestre, per i passeggeri provenienti dai territori di Bulgaria, Romania, Ucraina - prosegue la nota -devono trasmettere la dichiarazione acquisita prima dell'imbarco, unitamente agli orari di arrivo dei mezzi e al numero dei passeggeri all'Azienda Sanitaria Locale Roma 1 per consentire la programmazione delle attività di esecuzione dei test ed il coordinamento e per assicurare la presa in carico della sorveglianza; Viene predisposta la misurazione della temperatura corporea prima dell'imbarco, vietandolo in caso di stato febbrile superiore a 37,5° e la misurazione della temperatura allo sbarco".



  • Tp24 Tv
  • RMC101
  • Podcast
  • Inchieste
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596708895-ct-20.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596443336-agosto-2020.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1596438976-saldi-estivi-50.gif