05/08/2020 07:56:00

Erice, il video di Simone e la sua morte. Il caso fa indignare l'Italia 

 Da Trapani l’indignazione è giunta fino a Milano. Una donna contatta la polizia municipale. E’ fuori di sé.

Ha visto, sui social, il video che riprende un uomo ridotto ormai ad una larva, poi deceduto per una grave malattia alle ossa, accudito, a fatica, dalla mamma anziana che cerca di detergergli il sudore dalla fronte.

Si sente la voce della donna che li sta filmando che invoca aiuto. “Come si fa a lasciare una famiglia in quelle condizioni? – chiede la donna milanese alla centralinista del comando della Municipale – Come si fa? E’ assurdo. Tutta l’Italia è indignata e il Comune di Erice si dovrà assumere le proprie responsabilità”.

La tragedia si è consumata in una abitazione di via Marsala, nel territorio di Casa Santa, dove Simone, 50 anni, viveva con la madre Maria di 73 anni, anche lei ormai allo stremo. Madre e figlio a quanto pare erano seguiti dai Servizi sociali ed entrambi percepivano un sussidio. Di recente su di loro si era abbattuta un’altra tegola: lo sfratto. Ieri mattina, Simone dopo mesi di stenti e sofferenze è morto in quella sedia a sdraio, immortalata dal video, dove viveva come un vegetale.

 

Sulla vicenda, il vice sindaco di Erice Gianni Mauro vuole fare chiarezza ed ha chiesto chiarimenti agli uffici comunali competenti. Nel frattempo, il video è diventato virale, suscitando rabbia e indignazione. Da Nord a Sud, passando per il Centro perché come ha detto la donna di Milano “tutta l’Italia ora vuole delle risposte”.

Intanto non diminuiscono le polemiche, non solo sulla vicenda, ma anche sul video e sul modo in cui è stato diffuso in rete.

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1600803520-audi-set.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600269968-amministrative-2020-consigliere.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600176438-settembre-2020.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1600461340-amministrative-2020-consigliere.jpg