04/10/2020 18:00:00

La libertà tra ragione, ispirazione e diritto

 La libertà è: nella filosofia la ragione; nell'arte l'ispirazione; nella politica il diritto (Victor Hugo).

L'aforisma dell'autore dei Miserabile e Novantatre, sublime romanzo storico sulla rivoluzione francese, da leggere. I tre argomenti della massima sono importanti nella nostra esistenza e devono essere di formazione delle nuove generazioni.

Ovviamente per i meno fortunati e penso ai ragazzi di Sappusi, Amabilina e via Istria, per queste anime c'è la necessita di soddisfare i bisogni primari, il diritto all'alimentazione, alla vestizione, allo sport. Come deve accadere ciò? Con il lavoro per i genitori. Come? Non si hanno competenze in merito, a queste si dedicano la classe dirigente politica, imprenditoriale e anche professionale della nazione intera. Dopo avere soddisfatto questi bisogni potranno dedicarsi agli argomenti citati. B: La filosofia, amore della sapienza, sapendo i limiti della conoscenza e nello specifico se ne occupa la gnoseologia. Condividendo Aristofane "Chi pensa sia necessario filosofare deve filosofare e chi pensa non si debba filosofare deve filosofare per dimostrare che non si deve filosofare; dunque si deve filosofare in ogni caso o andarsene di qui, dando l'addio alla vita, poiché tutte le altre cose sembrano essere solo chiacchiere e vaniloqui". Libertà della ragione.

Nell'arte, l'ispirazione. Lo è stata nel ready-made nell'opera della Fontana di Duchamp o gli affreschi della cappella degli Scrovegni di Giotto e nella fontana del Vino di Salvatore Fiume.

Nella politica, il diritto."Il giudizio sulla legalità e legettimità delle azioni proprie dello stato e sulle personalità fisiche e giuridiche con cui ci si rapporta". Mai accezione fu la più azzeccata per il diritto positivo. Victor grazie anche un'aforisma aiuta nella comprensione della libertà.

Vittorio Alfieri