11/10/2020 18:40:00

I consiglieri eletti a Marsala e i conti da saldare

 C. V. D. Come volevasi dimostrare, conquistati quartiere spagnolo e palazzo VII aprile, si presantano i vari conti.

Già nei giorni successivi rumors raccontano che dall'atrio comunale si rivendicava la seconda carica cittadina, contendenti il presidente del consiglio uscente Sturiano e l'ex presidente di sala delle lapidi nonché ex assessore della provincia di Trapani succeduto alla figlia, Pino Ferrantelli.

Rosa Rubino legata sentimentale a Salvatore Lombardo, probabile componente di giunta. A stretto giro di posta è arrivato anche lo scontrino di Ivan Gerardi consigliere uscente, rieletto con il movimento Via, lista Partito Socialista italiano-Marsala città punica. Gerardi vorrebbe lo scranno più importante di palazzo VII aprile ha chiesto supporto all'onorevole Eleonora Lo Curto dirigente di riferimento dell'Udc rappresentato in giunta dal neo assessore ex presidente del consiglio Oreste Alagna. Nota di colore: Alagna il cognome piu rappresentato in consiglio, tre poi due Milazzo. Gerardi è lo stesso che nel marzo 2019 aveva dato del "cretino " al vice sindaco Agostino Licari, in ragione di una sentenza della cassazione mal interpretata, per poi chiedere scusa pubblicamente nel luglio 2020, le diplomazie dei due avevano trovato l'accordo per il ritiro della querela dell'ex assessore al bilancio, qualora fosse stato condannato (al 99,99%), avrebbe comportato una sanzione pecuniaria da 1000 a 5000 euro, per oltraggio a Corpo politico, amministrativo e giudiziario, art. 392 c.p.,e buon per lui che il reato fu depenalizzato, altrimenti rischiava fino a tre anni di reclusione, ma lui da giurista lo sa. Ma da giurista doveva sapere dell'esistenza del nuovo, per modo di dire è del 2006, art. 392 c.p. I fatti sono acclarati, C. V. D.

Alla luce di ciò e dei 182 voti di differenza, degli accordi di coalizione e dell'espperienza decennale di presidente dell'assise Sturiano ne ha più "diritto". Il quale prima dei risultati delle preferenze dei consiglieri, asserì "che aveva già vinto, Di Girolamo non era più sindaco". Ma la politica è l'arte del possibile che sublima l'impossibile. Si aspetta speranzosi la distribuzione delle cariche, ha dichiarato a Tp24 Chianetta probabile nuovo assessore "che non conosceva il manuale Cencelli o la ha studiato". Chianetta socialista, ex assessore giunta Adamo, non conosceva il manuale è come se chiunque non sapesse il proprio luogo di nascita. Si conclude con un'altra appunto satirico, cari consiglieri quando ringraziate per i voti ricevuti, esempi 655,861,667, addirittura con la torta, ringraziate anche voi stessi,veramente divertente, miracoli da consiglieri. Un incoraggiamento alle solo quattro donne elette, le cito Rosanna Genna, Eleonora Milazzo,  Luana Alagna ed Elia Martinico, anche questo magrissimo risultato è C. V. D.

Vittorio Alfieri