16/10/2020 07:00:00

Mafia, la Cassazione revoca la confisca dei beni a Michele Mazzara

E' pericoloso socialmente ma a Michele Mazzara, il "Berlusconi" di Dattilo, la Cassazione ha revocato la confisca dei beni.

Il patrimonio di oltre 25milioni di euro di beni (ne parliamo qui) tra terreni immobili, imprese agricole ed edili, diversi appartamenti tra San Vito e Makari e anche un Albergo, confiscato dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani in primo grado e poi, in secondo grado, dalla Corte d'Appello di Palermo, ora torna dall'Agenzia dei Beni Confiscati a causa di un vizio di forma. Sembra assurdo ma è così. Il motivo per cui la Cassazione ha revocato la confisca, sarebbe dovuto ad un ritardo nella trasmissione degli atti dalla Corte d'Appello ai giudici della Suprema Corte.

Mazzara, venne arrestato nel 1997 per aver favorito la latitanza del boss di Castelvetrano Matteo Messina Denaro. Nel 2015 è stato condannato a 4 anni e tre mesi per intestazione fittizia di beni dal Tribunale di Trapani che ha escluso l'aggravante mafiosa.
 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1603734674-dacia-sandero-ott.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1602746785-iniziamo-a-sistemare-ott.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1603467308-solare-termico-sicilia.gif