19/11/2020 10:33:00

Corruzione nella sanità a Trapani e in Sicilia, Damiani fa i nomi 

 L'ex manager dell'Asp di Trapani, Fabio Damiani, arrestato quest'anno con l'accusa di corruzione per la gestione degli appalti nella sanità pubblica siciliana, ha scritto una lettera ai magistrati nella quale fa i nomi  di chi comanda in uno dei settori chiave della politica e della pubblica amministrazione dell'isola. Lo racconta Live Sicilia. 

Damiani ha inviato la lettera alla Procura di Trapani. Si definisce "vittima del sistema" (tanto per cambiare ...)e poi fa i nomi e cognomi di politici che hanno gestito la sanità pubblica per acquisire consenso e potere, facendo pressioni per raccomandare questo o quel medico o favorire un'impresa in una gara. Damiani ricostruisce tutti questi fatti e dice di sentirsi in pericolo. 

Bisogna adesso valutare se nelle dichiarazioni scritte da Damiani ci sia un calcolo, o un intento a collaborare. L'altro protagonista di questa inchiesta, il faccendiere Salvatore Manganaro, ad esempio, ha già confessato le tangenti prese per conto suo e di Damiani.  Il suo legale ha proposto ai giudici di chiudere la partita con una condanna a 4 anni e mezzo di pena e la restituzione di ben 240.000 euro. 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1634203156-cabina-beauty.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1633704416-super-toys-nuova-apertura.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1633533095-istituzionale-ottobre.jpg
https://www.tp24.it/immagini_banner/1633935491-ottobre.jpg
<