27/01/2021 07:02:00

Tutti quei segni di odio nazifascista nel centro di Marsala 

 Nella Giornata della Memoria, che si celebra oggi, 27 Gennaio 2021, pubblichiamo alcune immagini delle scritte nazifasciste o ispirate all'odio che si trovano nel centro di Marsala. 

Sono foto scattate dall'Arci, da Rifondazione Comunista e dall'Anpi: "Da alcuni anni non possiamo non avere notato lungo le pareti della nostra città, Marsala, l'abbondare di graffiti e scritte tracciate in nero inneggianti quell'orribile disumanità - scrivono in una nota sulla Giornata della Memoria e la violenza nazifascista -.  Le svastiche, le croci celtiche, le sigle neofasciste rimandano ad un immaginario che fa riferimento a quel passato che non può essere riscritto e che non possiamo permettere che si ripeta qui, in Italia, nel Paese che haapprovato le leggi razziali, che ha deportato altri italiani, che ha fucilato quei carabinieri che si sono opposti ai rastrellamenti. Va inoltre specificato che queste scritte hanno iniziato ad apparire nello stesso periodo in cui sono avvenute le prime aggressioni ai danni di alcuni migranti presenti nella nostra città. Tutto ciò non può essere accettato o tollerato". 

Il riferimento è alle frequenti aggressioni a sfondo razzista che ci sono a Marsala, denunciate da Tp24, e che hanno portato anche, di recente, a degli arresti da parte delle forze dell'ordine.

Arci, Prc e Anpi chiedono al Sindaco di Marsala "un tempestivo intervento per cancellare i segni che rievocano quel tempo maledetto dalle facciate dei nostri palazzi, agendo dove possibile sulle proprietà pubbliche e sollecitando i privati a cancellare le tracce dell'ignoranza inumana di pochi concittadini senza storia e senza memoria".

Le tre organizzazioni chiedono anche al Sindaco di promuovere la raccolta firme per la legge popolare che punisca la propaganda di fascismo e nazismo.