17/02/2021 07:05:00

Lo sfogo di una mamma di Marsala: "Il pediatra non visita più i bambini con il raffreddore"

 Gentile redazione di Tp 24,
Sono un’operatore sanitario che lavora al PO di Marsala, ma sono qui a scrivere oggi come mamma.


Io , come tante altre mamme marsalesi, mamme di bambini piccoli da me contattate, ci troviamo a vivere la spiacevole situazione di avere bambini che non vengono visitati dai pediatri di famiglia (PLS). Sì , esatto proprio così, i pediatri si rifiutano di visitare i bambini che sono raffreddati o presentato sintomi para influenzali. Nel caso specifico, mia figlia, 3 anni e mezzo, è da un anno, dai tempi dell’insorgenza del covid, che non riceve una visita dal pediatra. La motivazione è sempre la stessa, “ non accetta bambini con sintomi para influenzali”… per limitare la diffusione del covid... Mia figlia è stata sempre curata telefonicamente, tutte le somministrazioni di antibiotico o altri medicamenti, venivano effettuate solo telefonicamente, preciso che mia figlia non ha mai avuto il covid ne nessuno di noi in famiglia. Anche quando ho comunicato al Pediatra di avere eseguito il tampone rapido a mia figlia, mandando persino la foto dell’esito negativo su Whasapp, non siamo stati ricevuti lo stesso. La foto esposta come profilo WhatsApp del pediatra che qui ci occupa, testimonia quanto sto dicendo ( si allega a questa mail).Fortunatamente mia figlia è sempre stata visitata in ospedale in questo anno, Nell’unità operativa di pediatria, quando se ne è presentata la necessità urgente, dove ho trovato personale competente, sensibile e disponibile. Più volte ho insistito con il pediatra, per avere una visita, fino all’ultima discussione che mi porta qui a sfogarmi oggi, nella quale lo stesso mi ha gentilmente invitato a cambiare medico “se non ci capiamo”. Ho anche chiamato personalmente il direttore del distretto sanitario di Marsala, responsabile di tutti i pediatri e MMG del territorio, il quale mi ha detto che assolutamente i pediatri possono anzi devono visitare i piccoli malati, basta fare un pre Triage telefonico per escludere sintomi riconducibili al covid, così come fanno i medici di famiglia. Questo è quanto.


Spero pubblicate questa mia nota, per sensibilizzare tutti i medici e i pediatri, sull’importanza del servizio che svolgono e dell’assistenza che forniscono all’utenza nel territorio bassanese. Un medico non si può rifiutare di visitare un cittadino, adulto o bambino che sia. Non è nemmeno etico, a parte ingiusto.
Per quanto mi riguarda, credo che cambierò Pediatra.


Una mamma



https://www.tp24.it/immagini_banner/1614704766-gamma-volkswagen.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1614341111-mr06.gif