02/05/2021 07:00:00

Marsala, approvato in Giunta il Bilancio di previsione

Malgrado il difficilissimo contesto del 2020, con il quadro normativo incerto, le mancate entrate e differimenti dei tributi, la Giunta comunale di Marsala ha deliberato il Bilancio di Previsione 2021, disponendone la trasmissione in Consiglio comunale per l'approvazione, previa acquisizione dei pareri dei revisori.

“Sviluppo sostenibile e tutela del territorio” (quasi 44 milioni), “Trasporti e diritto alla mobilità” (poco più di 13 milioni), “Politiche Sociali” (oltre 12 milioni), sono gli interventi economici di maggiore rilievo. In particolare, per l’anno corrente il documento contabile prevede una spesa complessiva di 132 milioni e 500 mila euro, di cui 83 di spesa corrente (soprattutto per beni, servizi, personale) e 49 milioni di investimenti. Quest’ultimi sono quelli programmati nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche e riguardano diversi interventi, tra i quali la manutenzione ordinaria e straordinaria, l’efficientamento energetico degli impianti di pubblica illuminazione, la realizzazione dei progetti inseriti in Agenda Urbana, il Porto pubblico. “Consegniamo al Consiglio comunale un Bilancio entro i termini di legge, cosa che non accadeva da tanti anni, afferma l’assessore Michele Milazzo. Gli Uffici hanno lavorato speditamente anche per predisporre gli atti propedeutici al bilancio, e ciò al fine di operare quanto prima per gli investimenti programmati, necessari per fronteggiare i danni economici causati dalla pandemia e favorire la ricostituzione del tessuto produttivo del territorio. In più, nonostante le difficili condizioni economiche – conclude l’assessore al bilancio Milazzo - abbiamo mantenuto invariate imposte e tributi locali, nella convinzione che l’Amministrazione comunale per prima deve aiutare imprese e famiglie a ripartire”. Gli obiettivi strategici della Giunta Municipale guidata dal sindaco Massimo Grillo sono contenuti nel Documento Unico di Programmazione (DUP 2021/2023).  

Buoni spesa Covid
Nell'ambito degli interventi per l'emergenza sanitaria, l’Amministrazione comunale di Marsala ha attivato il servizio “Buoni Spesa”. Questi, saranno assegnati alle famiglie residenti (composte anche da una persona) che versano in condizione di disagio, per l’acquisto di prodotti farmaceutici, alimenti ed altri beni di prima necessità (prodotti per l’igiene personale e domestica, bombole del gas, dispositivi di protezione individuale). A tal fine, l'Assessorato ai Servizi Sociali - diretto da Giuseppe D'Alessandro - invita Farmacie, Parafarmacie ed Esercizi commerciali, tutti con sede e punti operativi nel territorio di Marsala, ad aderire alla Piattaforma informatica “Sivoucher” predisposta per gestire le misure di sostegno alle famiglie. Successivamente, il Comune procederà a stipulare le relative convenzioni e renderà note – tramite il sito istituzionale – le Attività commerciali in cui le famiglie aventi diritto potranno spendere i “buoni spesa”. Nessun costo di registrazione o di commissioni è a carico degli esercizi convenzionati. La domanda di adesione va compilata online e presentata entro il prossimo 5 Maggio. Nella seguente pagina istituzionale http://www.comune.marsala.tp.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/30867 sono riportati link e informazioni utili per aderire e convenzionarsi al servizio “Buoni Spesa”.

 


Riorganizzazione del Comune
“Come ho più volte detto in campagna elettorale - afferma il sindaco Massimo Grillo - lo sviluppo dell’economia locale passa anche attraverso una macchina amministrativa efficiente ed in grado di dare risposte in maniera tempestiva alle esigenze della collettività. Ciò vale a maggior ragione oggi, con l’intero Paese che si sta impegnando a programmare la ripartenza”. Tre le azioni principali messe in campo dall’Amministrazione Grillo:
- Programmazione, con il Piano triennale del fabbisogno di personale, di una nuova stagione di assunzioni e concorsi pubblici dopo anni in cui questo non avveniva;
- Creazione nel Comune di Marsala, uno dei primi nel Sud d’Italia, di un intero Settore dedicato al Digitale;
- Accorpamento di alcuni settori in modo da renderli più efficienti nell’ambito della programmazione e quindi più produttivi.
“Abbiamo delineato una forte riorganizzazione dei settori già esistenti accorpandone alcuni”, spiega il sindaco Grillo. "Questo permetterà una maggiore razionalizzazione delle azioni e dei servizi dell’Ente, partendo proprio dalla valorizzazione delle tante professionalità esistenti all’interno della macchina amministrativa. Per esempio, abbiamo unito in un’unica area tecnica tutto ciò che riguarda viabilità, manutenzione, illuminazione e fognature. Lo stesso abbiamo fatto con riguardo agli uffici tecnici che si occupano di edilizia privata e abusivismo in modo da assicurare una maggiore trasparenza sugli adempimenti autorizzativi”. Forte attenzione da parte dell’Amministrazione Grillo anche per quanto riguarda il settore delle politiche sociali e per il contrasto delle povertà. “In questo come in altri settori stiamo lavorando per mettere ordine e dare maggiore impulso, tenuto conto che - come gli altri comparti importanti per la ripartenza - risente di incrostazioni stratificatesi negli anni. Una cosa è certa: dobbiamo ripartire senza lasciare nessuno indietro". Il sindaco Grillo, infine, tiene ad evidenziare la vera piccola rivoluzione compiuta dalla sua Amministrazione: la creazione del Settore Digitale. “Siamo tra i primi comuni del Sud d’Italia a dedicare un intero settore dell’Ente alla digitalizzazione. È lo strumento principale che la modernità ci mette a disposizione per rendere la macchina amministrativa più trasparente, più efficiente e più veloce nel dare risposte ai cittadini. Un passo importante per lo snellimento e la velocizzazione della burocrazia dell’Ente e per promuovere forme nuove di democrazia partecipata. Un passo importante per rendere Marsala una città capace di affrontare le sfide della modernità”.