×
 
 
17/01/2022 06:00:00

L'ordinanza eversiva dei Sindaci che lasciano tutto aperto e chiudono solo le scuole 

 Eversiva. Con una sola parola un mio amico, che la sa lunga di diritto amministrativo e di cose della vita, ha definito l'ordinanza fotocopia con la quale nel fine settimana i sindaci della provincia di Trapani e del resto della Sicilia hanno deciso per la chiusura delle scuole, a far data di oggi, a causa dell'emergenza del Covid.

Prima di dare qualche elemento di diritto, parto dalla constatazione più amara. Nella mia città, Marsala, come nelle altre, oggi i bambini non andranno a scuola. E i genitori dovranno spiegare loro perché la scuola e chiusa, ma il centro estetico è aperto, o le sale slot, le palestre.  E' l'immagine peggiore che la Sicilia potesse dare di se a chi contesta l'arretratezza culturale nostra. Ed è anche un meraviglioso spot contro i vaccini: a che è servito vaccinare i nostri figli se poi dobbiamo tenerli a casa? Cosa ne abbiamo fatto, in due anni, di tutto quello che abbiamo subìto, dei dolori e delle privazioni, se non siamo in grado di fare funzionare la scuola oggi come a Marzo del 2020? 

Ma andiamo nel merito. Perchè parliamo di eversione? Perchè i sindaci hanno fatto esattamente il contrario di quanto stabilito dal governo e dai decreti: la scuola deve essere in presenza, la didattica a distanza è una soluzione estrema. Cito testualmente:

Nell'anno scolastico 2021-2022, al fine di assicurare il valore della scuola come comunita' e di tutelare la sfera sociale e psico-affettiva della popolazione scolastica, sull'intero territorio nazionale, i servizi educativi per l'infanzia ... e l'attivita' scolastica e didattica della scuola dell'infanzia, della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado sono svolti in presenza." ... "i Presidenti delle regioni e delle province autonome di Trento e di Bolzano e i Sindaci possono derogare, per specifiche aree del territorio o per singoli istituti, alle disposizioni di cui al comma 1 esclusivamente in zona rossa e in circostanze di eccezionale e straordinaria necessita' dovuta all'insorgenza di focolai o al rischio estremamente elevato di diffusione del virus SARS-CoV-2 o di sue varianti nella popolazione scolastica. I provvedimenti di cui al primo periodo sono motivatamente adottati sentite le competenti autorita' sanitarie e nel rispetto dei principi di adeguatezza e proporzionalita', in particolare con riferimento al loro ambito di applicazione."

Il Tribunale Amministrativo Regionale aveva già bocciato le ordinanze di chiusura delle scuole e ora i Sindaci tornano alla carica forti della "zona arancione". Ma anche in arancione non è prevista la didattica a distanza. Si, dicono i Sindaci, ma una circolare  della Regione ci consente di chiudere, con un parere dell'Asp. E qui viene il bello. Primo: perché non si è visto mai, nella storia della Repubblica (e anche dell'autonomia siciliana) una circolare della Regione che diventa più importante di una legge. Secondo: perché è chiaro che se io Sindaco chiedo all'Asp: "Se chiudo le scuole faccio bene?", l'Asp mi può dire solo si, dato che dà un parere tecnico sul contenimento dell'epidemia.  Ma è tutto il resto che è illogico: è un accanimento facile, populista, contro le scuole e per tenere a bada le mamme malpanciste che inondano i social a colpi di "SINDAKO KIUDA LE SCUOLE!!1!". 

Ieri il Tar è intervenuto nuovamente, con un decreto che riguarda Siracusa ma che parla a tutti i Sindaci: neanche in zona arancione devono chiudere le scuole, punto.

Ma la vera ragione per cui oggi le scuole sono chiuse è che i Sindaci ormai ragionano in base ai like su Facebook, ai selfie che si fanno, a quanto sono social. Ecco perché parlo di populismo. Prendiamo l'ordinanza fatta dal Sindaco della mia città, Marsala:  è davvero superficiale, perché, a differenza di altri Sindaci, come per esempio Trapani, si accanisce solo contro le scuole, non chiudendo nè centri sociali, luoghi di aggregazione, o altro, senza nessuna restrizione per evitare gli assembramenti. E' un'ordinanza illogica e meritevole di censura perché il Sindaco deve spiegare come mai chiude le scuole, quando i contagi sono aumentati a scuole chiuse, con la curva che da tre giorni è in evidente rallentamento (se i dati si vogliono sapere leggere, è chiaro...). Dove sta la dimostrazione scientifica che SOLO le scuole portano contagi e gli spritz no? 

Giacomo Di Girolamo



Editoriali | 2022-05-23 06:00:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Oggi, 23 Maggio, chiedo scusa se parlo di Garibaldi

 Chiedo scusa se parlo di Garibaldi. Ma io, che dovevo fare un editoriale sul trentesimo anniversario della strage di Capaci, mi trovo senza parole. Perchè quelle che avevo le ho utilizzate tutte, per le tante interviste che ho fatto in...

Editoriali | 2022-05-17 06:00:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Gli ingenui della truffa 

 In un video già diventato in poche ore un cult, diffuso sui social - e che sembra girato da un bunker di Mariupol ed invece è solo la (inagibile) biblioteca comunale -  il Sindaco di Marsala, Massimo Grillo, e il suo vice,...