×
 
 
08/05/2022 06:00:00

La mappa della disoccupazione. I dati del trapanese: punte del 30%

In Italia sono oltre mezzo milione i posti di lavoro persi a causa della pandemia. Nel 2019 il tasso di disoccupazione nel Paese era del 13,12%. L'Istat con i suoi dati ha permesso di realizzare la mappa infografica che mette assieme i dati di disoccupazione su base comunale, maopa fatta in collaborazione con il Sole24ore.

La mappa si sviluppa tramite i dati rilasciati dall’Istituto nazionale di statistica nell’ambito del censimento permanente della popolazione. I dati per comune sono quelli relativi alla forza lavoro. Numero che viene scomposto tra gli occupati e le persone in cerca di occupazione. Ed è incrociando questi numeri che è stata costruita la mappa.

Sulla mappa i comuni colorati di azzurro sono quelli che hanno un valore inferiore alla media nazionale, quelli in arancione ne presentano invece uno maggiore. Quanto più ci si allontana dalla media, tanto più scura diventa la tonalità. I filtri nella parte bassa consentono al lettore di zoomare la mappa sul territorio di una singola regione o di una singola provincia.

Qui il tasso di disoccupazione di alcune città della provincia di Trapani. Nel 2019 il tasso di disoccupazione a Trapani era pari al 25,68%. A Marsala, invece, la disoccupazione era pari al 22,45%. A Mazara la disoccupazione 31,38%, ad Alcamo era del 21,71%, a Castelvetrano era pari al 21,84%, a Castellammare era invece del 22,49%. Qui il collegamento alla mappa.

 

 Al centro Nord ci sono dati al di sotto della media e  al centro Sud sono invece ben al di sopra. Da segnalare, invece, due aree in controtendenza. IL dato che risalta è quello di alcune province del Nord, come Varese, Como, Verbania, Torino e Imperia. Qui il tasso di disoccupazione è superiore alla media ma molto probabilmente dipende dal fatto che vi sono molte persone sono frontaliere, e che lavorano fuori dalla zona in cui risiedono. 

Altra particolarità è data dall’Appennino che ha un tasso di disoccupazione inferiore alla media nazionale, in controtendenza rispetto alle regioni in cui si trovano. Ma è molto più probabile che i motivi siano dovuti fatti demografici che economici. La provincia autonoma di Bolzano, infine è la provincia che nel 2019 ha visto il tasso di disoccupazione più basso del resto del Paese.

 

Dashboard 1



https://www.tp24.it/immagini_banner/1663836639-sf26.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1661790043-apposta-per-te-omaggio.gif
<