×
 
 
14/05/2022 11:00:00

In Sicilia mancano seimila infermieri 

 Sono seimila gli infermieri che mancano in Sicilia e con il nuovo modello di assistenza territoriale sarà necessario assumere nuovo personale infermieristico. «Il piano prevede un nuovo ruolo - afferma Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche – cioè quello dell’infermiere di famiglia e di comunità che, oltre ai malati, avrà il compito di assicurare il bisogno di salute di tutti i cittadini, a partire dai bambini».

Sono 700 gli infermieri di famiglia che saranno reclutati dalla Regione Siciliana. Intanto la categoria si batte per gli organici masi rinnovati da più di dieci anni e per gli stipendi da adeguare.

«I 36mila infermieri siciliani - afferma il presidente dell’Opi Palermo, Antonino Amato - svolgono ogni giorno un servizio indispensabile, fondamentale e spesso salvavita per i pazienti. È ora che la loro professionalità riceva il doveroso riconoscimento che merita. Va garantito il diritto alla salute dei cittadini già direttamente nel proprio domicilio, attraverso specifici percorsi assistenziali e di cura. Per questo vanno incentivate con ogni strumento legislativo e finanziario disponibile, le figure dell’i n f e r m i e re di famiglia e dell’infermiere di comunità». Le graduatorie a tempo indeterminato hanno consentito di mettere sotto contratto circa 1.500 infermieri e un centinaio sono i professionisti ritornati in Sicilia grazie alla mobilità extra regionale.



Sanità | 2022-05-25 16:11:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Due casi sospetti di vaiolo delle scimmie in Sicilia 

 Due casi sospetti di vaiolo delle scimmie in Sicilia. E' l'assessorato regionale alla salute a comunicare che due casi sono sospetti e per i quali si attende il tampone di conferma. Si tratterrebbe di due migranti sbarcati nei giorni scorsi a...