Quantcast
×
 
 
19/07/2022 13:00:00

Progetto Drop-in: a Marsala e Licata attivi due luoghi educativi di comunità

Il progetto Drop-in - selezionato da e con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile – che si pone l’obiettivo di sostenere la transizione alla vita adulta degli adolescenti, aiutandoli e stimolandoli a costruire un proprio progetto di vita – ha avviato il potenziamento e la valorizzazione di due luoghi aggregativi polifunzionali per adolescenti, spazi di ingaggio relazionale educativo.

Si tratta di due luoghi educativi di comunità a Marsala, presso il Centro Sportivo Aggregativo Polivalente G. Umile e a Licata (AG) presso la parrocchia S.G.M. Tomasi.

In questi luoghi - grazie al lavoro della Fondazione Comunitaria di Agrigento e Trapani e del Consorzio Solidalia in collaborazione con la Cooperativa Sociale PEGA, l’Associazione Rugby Femminile Fenici, il Gruppo Scout Agesci Licata 2, l’Azione Cattolica S.G.M. Tomasi di Licata - ragazzi tra i 14 e i 17 anni sono accompagnati nel loro percorso di crescita con varie attività.

A Marsala la Cooperativa PEGA, consorziata a Solidalia, ha in gestione a titolo volontario e gratuito il campetto comunale in collaborazione con l’Associazione di Rugby “I Fenici” e l’Associazione di Calcio femminile. Tale campo sportivo è ubicato in Via Istria, una zona caratterizzata da delinquenza, svantaggio economico, socio-culturale e povertà educativa. Le attività prevedono: supporto scolastico, attività laboratoriali, ricreative e socio educative e consulenza psicopedagogica e l’orientamento ai ragazzi e alle famiglie.

A Licata nella Parrocchia di San Giuseppe Maria Tomasi sono operativi due gruppi di volontari già impegnati in azioni di supporto al quartiere ed ai ragazzi che vi abitano (Agesci e Azione Cattolica).

In città ed in particolare in quartieri periferici come quello Fondachello Playa, presso il quale si trova il luogo educativo ed aggregativo in questione, è forte l’esigenza di una costante “attenzione” dal punto di vista della prevenzione e dell’educazione volti ad evitare fenomeni particolarmente diffusi, di degrado e devianza, anche al fine di migliorare il livello di cittadinanza attiva e di partecipazione sociale.

Le attività prevedono incontri ordinari settimanali con i ragazzi svolti secondo le metodologie pedagogiche proprie degli scout e dell’azione cattolica, volte a promuovere la partecipazione attiva, la crescita sociale e lo sviluppo integrale e psico-fisico dei ragazzi coinvolti.

In entrambe le città si stanno quindi potenziando due spazi aggregativi polifunzionali per adolescenti, spazi di ingaggio relazionale educativo per trasformare i limiti in soglie, i vincoli in risorse, in collaborazione con alcune realtà locali del territorio proprio per promuovere alleanze educative strutturate e di lungo periodo ed aumentare l’impatto locale per il contrasto della povertà educativa.

 



EA2G | 2023-02-02 08:01:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Incentivi del PNRR a favore delle imprese turistiche

Dal primo marzo parte il nuovo incentivo per favorire la competitività delle imprese turistiche in un’ottica di digitalizzazione e sostenibilità ambientale. La misura ha una dotazione finanziaria di 1 miliardo e 380 milioni di...

Sociale | 2023-02-01 02:00:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Il cellulare come un baby sitter 

 Il cellulare sta diventando un baby sitter virtuale. I genitori oggi lo utilizzano per calmare i bimbi, per farli mangiare, o addirittura prima di addormentarsi.   L’associazione Di.te. ha raccolto i dati, con...

https://www.tp24.it/immagini_banner/1674726256-ascolta-rmc101.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1675248244-etta-focu.gif
<