×
 
 
15/08/2022 11:00:00

Un consiglio ai genitori di Alex

 Leggo con le lacrime agli occhi l'articolo di Egidio Morici che narra la storia di due genitori che hanno un figlio autistico, Alex, da poco maggiorenne.

Per una comprensione della disabilità si riportano i sintomi della patologia: i disturbi dello spettro autistico sono condizioni nelle quali le persone hanno difficoltà a stabilire relazioni sociali normali, usano il linguaggio in modo anomalo o non parlano affatto e presentano comportamenti limitati e ripetitivi, inoltre, hanno schemi comportamentali, interessi e/o attività limitati e spesso seguono routine rigide.

Frequentemente gli scoppi di rabbia e comportamenti aggressivi possono manifestarsi con urla, pianti, con autolesionismo. Ciò avviene anche in luoghi pubblici, durare anche ore ed essere molto difficili da contenere, come raccontato dal papà Maurizio. Necessita assistenza per esistere, la soluzione non è farmacologica è la vita stessa afferma il padre e torto non ne ha.

Lo scrivente è disabile gravissimo, ma molto fortunato avendo la capacità cognitive intatte, almeno così dicono. Con le mie nozioni posso consigliare ai genitori, qualora non ne fossero a conoscenza, di rivolgersi al garante della disabilità, se esiste nel loro comune, altrimenti rivolgersi al regionale la dott.ssa Carmela Tata. Non si conosce la gravità della condizione di Alex, ma in Sicilia abbiamo uno strumento economico importante anche per farsi collaborare, indennità disabili gravissimi. Per informazioni chiedere alla propria ASL oppure all'assessorato regionale alla Famiglia, alle politiche sociali e al lavoro. Buona vita Alex, Concetta e Maurizio, l'amore è il medicamento migliore in assoluto.

Vittorio Alfieri

 

 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1664527434-istituzionale-ottobre.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1663836639-sf26.gif
<