×
 
 
25/11/2022 06:00:00

Giornata contro la violenza sulle Donne. Sono 104 le vittime nel 2022, tutte le iniziative

 Guglielmina, Nadia, Simona, Daniela, Rosa, Anna, Anastasiia, Naima, Carol, sono questi i nomi delle prime donne uccise in Italia all’inizio del 2022. Le ultime, invece, nel mese di novembre sono: Slobodanka, Anastasiia, Paola, Martha, Yang, Li e Vera, uccisa domenica scorsa. In mezzo tantissime altre, per un totale di centoquattro donne, uccise da gennaio a oggi. Da Guglielmina, soffocata dal marito il 6 gennaio, a Vera, accoltellata a morte dal suo ex soltanto quattro giorni fa. 

104 femminicidi - Sono 88 i femminicidi avvenuti in ambito affettivo o familiare. Di questi, 52 hanno visto come carnefice il partner o l'ex. I numeri sono quelli del report diffuso dal Viminale. Di queste 104 vittime, 35 avevano più di 64 anni, la maggior parte di loro, secondo i dati Eures. Le morti, nello stesso periodo dell'anno scorso, sono state 109. Un lieve calo che non cambia i fatti: le donne continuano ad essere uccise nei palazzi della Roma bene o carbonizzate all'interno di auto in provincia. Solo nell'ultima settimana, 14-20 novembre, gli omicidi in Italia sono stati dieci. Sette vittime erano donne, due sono state uccise da partner o ex. La maggior parte di loro è stata uccisa con coltelli, almeno 37 su 104. Altre 23 con armi da fuoco.

Giornata internazionale contro la violenza sulle donne - Numeri drammatici, che oggi, 25 novembre, Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, verranno ricordati nella nel corso delle manifestazione che si terranno un po’ in tutti i comuni Italiani, con il coinvolgimento di amministrazioni pubbliche, associazioni, scuole. Dal brutale assassinio delle tre sorelle Mirabal, avvenuto nel 1960 nella Repubblica Dominicana del dittatore Trujillo, non sempre e non ovunque, le cose sono cambiate da quel giorno. Basti pensare alle bambine asiatiche stuprate e uccise, ma più da vicino anche a casa nostra, dove la violenza contro le donne avviene per la stragrande maggioranza dei casi tra le mura domestiche.

Madre subisce violenza e fa arrestare il figlio - E di violenza familiare e in questo caso di un figlio nei confronti della madre abbiamo scritto proprio ieri, con l’arresto da parte dei Carabinieri di un uomo di 38 anni di Marsala che, per avere i soldi per procurarsi la droga, picchiava e minacciava la madre, una pensionata di 70 anni che, disperata, ha trovato il coraggio di denunciare le continue violenze subite dal figlio. Qui potete leggere l’articolo.

Non bastano le sole manifestazioni - Oggi dunque sarà il momento della riflessione di fronte ad una realtà che seppur in lievissimo calo rispetto all’anno precedente, resta un dramma umano e sociale che non si riesce a fermare. Non bastano infatti i decreti e le leggi fino a questo momento attuate per combattere il fenomeno e, purtroppo, non bastano neanche le sole manifestazioni, anche se necessarie per far riflettere e sensibilizzare.

Premier Meloni - La premier Giorgia Meloni è intervenuta in occasione della presentazione della relazione della commissione d'inchiesta sul femminicidio in Senato. “Non posso non sentire come donna, come presidente del consiglio donna" l'impegno contro i femminicidi e "come donna madre e figlia non mandare un pensiero a tutte quelle donne che anche in questo ultimo anno hanno perso la vita: dalle 18 di oggi, e ringrazio il ministro Roccella per questo, Palazzo Chigi sarà illuminato di rosso" fino a domani e "i nomi di 104 donne che sono state uccise nell'ultimo anno verranno proiettati sulla facciata. Non so se qua dentro sono 104...".

Sicilia, l'assessore alla Famiglia Nuccia Albano: «Impegno per la tutela delle vittime» - «Nella Giornata internazionale contro la violenza sulle donne mi sento in dovere, come assessore della Famiglia e come donna, di assumere ancor di più il mio grande impegno per la tutela e i diritti di tutte le donne, ponendo grande attenzione sul tema delle pari opportunità». È quanto dichiara l’assessore regionale della Famiglia, Nuccia Albano, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne in programma domani, venerdì 25 novembre. «Gli ultimi dati sono agghiaccianti - continua l'assessore - e indicano come qualcosa nel sistema di tutela non funzioni nonostante tanto sia stato già fatto, dai centri antiviolenza al codice rosso. Mi rivolgo alle donne e le invito a denunciare, fatelo per voi e per i vostri figli, per non farli vivere in un contesto “malato” e con un esempio errato di figura maschile. Ma non è solo la vittima che deve recarsi dalle forze dell’ordine, abbiamo il dovere tutti, come cittadini, di denunciare casi di violenza dei quali siamo a conoscenza. Non possiamo e non dobbiamo lasciare che la donna subisca, non possiamo tapparci le orecchie e far finta di niente: occorrerebbero anche delle pene per chi sa ma non denuncia, perché tacendo si diventa, inconsapevolmente, "complici" del reato». L'assessore Albano punta, infine, l'attenzione anche sulle pene: «Non possiamo permettere che un uomo, dopo aver maltrattato la propria compagna, finisca agli arresti domiciliari e dopo pochi mesi torni a essere libero. Le pene devono essere certe, giuste e soprattutto i processi celeri».
 

Gli studenti dialogano in Prefettura a Trapani - Nell' ambito delle iniziative avviate al fine di promuovere il dialogo tra le Istituzioni e gli studenti del territorio, in occasione della "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne", oggi alle ore 11:00 , presso il Salone di rappresentanza di questa Prefettura avrà luogo un incontro per l'approfondimento del fenomeno.
Interverranno sul tema il Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Trapani, dr.ssa Bruna Sardoni ed il Direttore dell'U.O.C. Servizio di Psicologia A.S.P. Trapani, dr. Giuseppe Giacalone. L'iniziativa sarà arricchita dalla presenza attiva degli studenti dell'Istituto Comprensivo Pirandello S.G. Bosco di Campobello di Mazara, dell'Istituto d'Istruzione Superiore"Abele Damiani"di Marsala e dell' Istituto Tecnico Nautico"L. Da Vinci/Marino Torre"di Trapani, che hanno peraltro contribuito con i loro contributi grafici alla stesura della locandina e che avranno occasione di esprimere nell'occasione le proprie riflessioni su questa problematica così delicata.

A Trapani e Paceco gli eventi del Consorzio Solidalia - Centri di Aggregazione Giovanile del “Progetto Tutoring e Peer Education” realizzato nell’ambito del Piano di Zona del Distretto Socio-Sanitario n. 50 e gestito dal Consorzio Solidalia che, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne promuove alcuni eventi nei territori di Trapani e Paceco, con il sostegno istituzioni, associazioni, parrocchie, esperti e educatori. Un tema di grande attualità, che richiede ogni giorno il consolidamento educativo sul rispetto dell’altro e sull’abbattimento di atteggiamenti discriminanti, violenti, di intolleranza nei confronti dell’universo femminile.

Venerdì 25 novembre, a partire dalle 16, i minori dei Centri di Aggregazione Giovanile di Trapani (San Pietro, Sacro Cuore, Villa Rosina, Pertini), parteciperanno all’evento “Rinascere da un fiore”, realizzato in collaborazione con il Comune - settore Servizi per l’Ambiente. Con l’occasione verranno seminati, in uno spazio verde all’interno della Villa Comunale Margherita, piante e bulbi, in memoria delle vittime di femminicidio. Un gesto che rappresenta anche un importante segno di rinascita per chi è riuscito a dire no alla violenza. Si terrà inoltre un flash mob di sensibilizzazione contro la violenza di genere, che avrà come protagonisti gli stessi minori.

Lunedì 28 novembre alle 17 a Paceco, in collaborazione con l’Amministrazione comunale e la Parrocchia Regina Pacis, si svolgerà l’ultima fase del progetto “Una panchina rossa… per ricordare e non dimenticare”. Per l’occasione, verrà inaugurata una panchina rossa, realizzata dai minori del C.A.G. territoriale insieme ai volontari del Servizio Civile della Caritas Diocesana di Trapani, e gli alunni del PCTO dell’Istituto Rosina Salvo di Trapani. Alla manifestazione parteciperà il Sindaco Giuseppe Scarcella, l’Assessore Teresa Soru, l’Assistente Sociale Fabiana Cafiero, Don Enzo Basiricò, parroco della parrocchia Regina Pacis, e la Coordinatrice del Servizio CAG per il Consorzio Solidalia Alice Castelli.

Favignana - L'Amministrazione comunale ha invitato gli studenti dell'Istituto "Rallo" ad un momento di riflessione tramite la produzione di elaborati grafici sul tema "La solidarietà nei confronti dei più fragili". 
I lavori saranno esposti a scuola e votati dagli stessi studenti; i primi tre saranno premiati nel corso dell'incontro in programma venerdì 25 novembre presso la sede della scuola. Gli elaborati vincenti verranno donati allo sportello antiviolenza di "Palazzo Florio" a Favignana, durante un convegno in programma il 30 novembre, nel corso del quale interverranno l'avvocata Donatella Buscaino e la presidente dell'Associazione #Co.Tu.Le Vi. Aurora Ranno.

A Marsala si presenta la Commissione Pari Oppportunità - Si terrà venerdì prossimo, 25 novembre, Giornata Internazionale per l’eliminazione della Violenza contro le Donne, al Convento del Carmine (ore 17:30), la Conferenza Stampa di presentazione della Commissione Pari Opportunità che è stata nominata dal Sindaco e che risulta così composta: Rosanna Genna, Elia M. Martinico, Eleonora Milazzo, Vanessa Titone - consigliere comunali, Valentina Piraino - Assessora alle Pari Opportunità, Adele Pipitone - Comitato P.O. dell’Ordine degli Avvocati, Annalisa Amato - Magistratura, Ilenia Bonanno - Garante Disabilità, Anna Caliò - Ordine dei Medici Francesca Parrinello, Roberta Anselmi, Donatella Sturiano - Centri Antiviolenza; Lucia Titone - Sindacato CGIL, Vita Pulizzi - Osservatorio sulla Dispersione scolastica, Giuliana Zerilli, Rosa Alba Mezzapelle - Associazioni ANDE e CIF. Il provvedimento sarà successivamente integrato dai nominati degli altri rappresentanti di Enti, organismi, associazioni e sigle sindacali che non hanno ancora manifestato la propria candidatura, al fine di raggiungere il numero complessivo di 23 componenti.

Le altre iniziative a Marsala - Venerdì prossimo, 25 novembre - ricorrenza della “Giornata Internazionale” - al Convento del Carmine (ore 17:30) si terrà la conferenza stampa di presentazione della Commissione Pari Opportunità recentemente nominata dal sindaco Massimo Grillo e che è composta da rappresentanti istituzionali e delle scuole, di ordini professionali e associazioni femminili. Domenica 27, sempre al Teatro Comunale (ore 17:30), l'Associazione Skenè porta in scena “Cassandra. La vuci sula”, di Chiara Putaggio. Con la regia di Massimo Licari, l'opera teatrale - colorata dalla lingua siciliana - è interpretata da Cinzia Bochicchio (Cassandra), Demetrio Rizzo (Apollo) e Andreina Errera (Pizia). Si tratta di una rilettura del mito della fatidica figlia di Priamo che rivendica il diritto di una donna all'autodeterminazione: diritto esteso ad ogni essere umano che non può essere sottomesso a gerarchie e condizioni.

Le iniziative del Rotary Club Mazara del Vallo - Il Rotary Club Mazara ha organizzato queste due importanti attività sociali, riguardante "la giornata mondiale contro la violenza sulle donne", prevista per venerdì 25.11.22 ore 17,30 c/o la Sala la Bruna e successivamente venerdì il 16.12.22 ore 15,30 c/o l'Ospedale "A. Ajello" c/o l'U.O.C. Radioterapia di Mazara del Vallo, con il progetto "Un capello per un sorriso.. Ti dona una parrucca" ( rivolto alle donne che hanno patologie oncologiche).

Mete Onlus con Asmae Dacha nella Valle del Belice per “Amore Festival” - La giornalista e poetessa italo/siriana Asmae Dachan sarà presente in Sicilia, nella Valle del Belice, per l'edizione speciale di "Amore Festival, l’evento che dal 23 al 26 novembre sarà realizzato, in particolare, a Santa Ninfa, a Partanna e a Salaparuta, con una serie di appuntamenti che si svolgeranno tra mattina e pomeriggio, dedicati sia agli studenti che alla cittadinanza come da programma pubblicato anche sul sito di Mete Onlus. L’evento ha per titolo: “I diritti femminili. Conquiste, negazioni e Libertà”.
Asmae Dachan, giornalista professionista, fotografa, poetessa e scrittrice italo-siriana, è esperta di Medio Oriente, Siria, Islam, dialogo interreligioso, immigrazione e terrorismo internazionale, è iscritta all’Ordine dei Giornalisti delle Marche, lavora come freelance per diverse testate nazionali e internazionali, tra cui Avvenire, Confronti, Panorama, L’Espresso, Vita non Profit, Altreconomia, Venerdì di Repubblica, The Post Internazionale e Senza Filtro. E’ responsabile Ufficio Stampa della Fondazione Lavoroperlapersona. Ha operato in Italia, Turchia, Siria, Grecia, Giordania, Inghilterra, Belgio ed Etiopia. Oggi 25 novembre Asmae Dachan sarà a Salaparuta per la proiezione del film “Il colore viola” nella mattinata e nel pomeriggio all’auditorium Nick La Rocca per il convegno conclusivo. Presenti il sindaco Vincenzo Drago, il sindaco di Poggioreale Girolamo Cangelosi e il vice sindaco di Salaparuta, Patrizia Santangelo.

Trapani, “Senza paura...Per ogni Donna!” - L’Istituto comprensivo Eugenio Pertini di Trapani, guidato dalla Dirigente scolastica, Maria Laura Lombardo, celebra il 25 novembre, la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, con la manifestazione “Senza paura...Per ogni Donna!”, con appuntamento presso la sala Sodano del Palazzo D’Ali, sede del Comune di Trapani. Il contrasto alla violenza di genere è tra i temi al centro del curricolo formativo d’Istituto. Protagonisti assoluti della manifestazione saranno gli studenti e le studentesse della scuola, i quali daranno vita a varie attività di riflessione artistico-espressiva, sui temi della violenza di genere. L’appuntamento è previsto venerdi prossimo, 25 novembre, a partire dalle ore 16:00, con un flashmob del corpo di ballo dell’Istituto, guidato dai docenti Maria Rosa Gandolfo e Gaspare Romano. Vi sarà un’introduzione al tema della conferenza a cura dei docenti strumentisti e del coro d’Istituto, guidato dalla Prof.ssa Enza Galia. Dopo il saluto del sindaco e della Dirigente ci saranno i saluti dell’Ufficio XI dell’USP di Trapani. Tra gli ospiti della conferenza, Maria Grazia Madone, la figlia di Anna Manuguerra, vittima di femminicidio a Nubia, un rappresentante della Polizia di Stato, Noemi Genovese che darà voce alle storie di donne vittime di violenza e Loredana Danese, come esperta di supporto pscicologico. Una coreografia sarà curata da Aurora Costa e le musiche dai docenti dell’Istituzione scolastica.

UDI Trapani - In occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle donne, l’UDI Trapani organizza un’iniziativa dal titolo “Con voci di donne. Fimmine, disamina teatrale dell’essere donna”, di Luana Rondinelli. L’incontro, condotto dalla giornalista Ornella Fulco, ha lo scopo non solo di presentare il libro della regista e attrice Luana Rondinelli - alla ribalta in tutti i più importanti teatri italiani col suo ultimo lavoro interpretato da Valeria Solarino - ma anche di riflettere sulle difficoltà, le disparità, le violenze e l’emarginazione che le donne, nella Storia, hanno sempre subito in una società patriarcale. Lo faremo attraverso le “voci” delle protagoniste delle pieces del teatro sociale di Rondinelli, interpretate dall’attrice Anna Attadamo. Per una riflessione che sia realmente corale, non mancherà il contributo “dell’altra metà del cielo”, con lo scrittore e giornalista Giacomo Pilati. L’iniziativa avrà luogo il 26 novembre a Palazzo Cavarretta alle ore 18.“

Mazara del Vallo - Sono tre gli eventi autorizzati e patrocinati dall'amministrazione comunale in occasione della "Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne" in programma venerdì 25 novembre. Due eventi si svolgeranno nel pomeriggio del 25, mentre il terzo evento si svolgerà sabato 27 novembre.
25 NOVEMBRE - ore 15,30 - Evento Demetra - Galleria d'Arte contemporanea Santo Vassallo del complesso Filippo Corridoni (via delle Sette Chiese). L'Associazione Demetra con il patrocinio del Comune e la collaborazione delle associazioni "Fondazione con il Sud - Movimento dei Lavoratori Italiano", A.V.O. (Associazione Volontari Ospedalieri) e Liceo Adria di Mazara del Vallo organizza l'incontro-dibattito dal tema "IL SILENZIO E' D'ORO".
Dopo i saluti del presidente Demetra Alba Di Giorgi, di Ernesto Certa (presidente MoVi Tp) e di Francesca Rizzo (presidentessa A.V.O.) il programma dell'incontro prevede gli interventi del sindacalista Vito Gancitano e del prof. Piero Di Giorgi. Coordinatrice scientifica dell'evento è la dottoressa Anna Maria Fontana.
25 NOVEMBRE -ORE 17,30 - Evento Rotary - Sala La Bruna ex Collegio dei Gesuiti - Con lo slogan della campagna antiviolenza "Se mai abbasserò la testa... sarà solo per ammirare le mie scarpe" e l'immagine-simbolo delle scarpe rosse, nella "Giornata Internazionale per l'eliminazione della Violenza Contro le Donne" il Rotary Club Mazara organizza un incontro dibattito con istituzioni, forze dell'ordine, esperti legali, psicologi e studenti.
L'incontro sarà aperto dai saluti istituzionali dell'amministrazione comunale e del presidente del Rotary Chiara Messina. Gli interventi dei relatori saranno introdotti dalla proiezione di un breve video. Relazioneranno:
l'avv. Genny Pisciotta sul tema "La tutela delle donne e il processo penale";
l'avv. Filippo Inzirillo sul tema "Le donne e il mondo del lavoro: la strada verso la parità di genere";
il capitano Domenico Testa, comandante della Compagnia Carabinieri di Mazara sul tema "Violenza di genere: attività di prevenzione e contrasto"; la psicologa Ivana Calamia sul tema "Disparità e violenza di genere, il sottile confine, come riconoscerla". L'incontro si concluderà con video testimonianze ed elaborati di studenti.
27 NOVEMBRE - ORE 17 Teatro Garibaldi - L'Associazione Palma Vitae presieduta dalla psicologa Giusy Agueli con il patrocinio del Comune organizza la manifestazione "E' ora di Tè": una riflessione narrata delle socie Palma Vitae sul tema della violenza sulle donne.

 Cgil Cisl Uil Trapani ribadiscono “NO ad ogni forma di violenza” - “Per noi il 25 novembre è un’ulteriore occasione per ribadire quanto facciamo ogni giorno, un impegno portato avanti contro la violenza sulle donne, che è ancora un fenomeno fin troppo diffuso, da contrastare fortemente a partire dai processi educativi nelle scuole dove occorre promuovere l'educazione alla parità tra i sessi, la prevenzione della violenza di genere e di tutte le discriminazioni”. E’ il messaggio lanciato dai segretari generali Cgil Cisl Uil Trapani, Liria Canzoneri, Leonardo La Piana e Tommaso Macaddino in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne che ricorre domani venerdì 25 novembre. “Ribadiamo il nostro NO a ogni forma di violenza, che colpisce tutta la società, bisogna fare di più per contrastare il fenomeno in ogni luogo. Quando apprendiamo di un episodio di violenza, a essere sconfitte sono anche le coscienze di chi non fa abbastanza affinché i casi vengano alla luce e affinché le donne vengano aiutate nel difficile percorso di uscita e di salvezza”. Per questo, ricordano Cgil Cisl Uil Trapani, “insieme a Sicindustria abbiamo firmato qualche anno fa un accordo quadro sulle molestie e le violenze nei luoghi di lavoro, per utilizzare tutti gli strumenti possibili nel contrasto al fenomeno, e per ricordare l’importanza del numero 1522 antiviolenza e stalking istituito dal Ministero Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, fondamentale per tutte le donne che decidono di opporsi a una vita di violenza e umiliazioni. Noi ci mettiamo il nostro impegno e solleciteremo sempre quello di tutte le istituzioni”. “Uscire dalla violenza si può, questo vogliamo ribadire a tutte le donne che ne sono vittime – spiegano le coordinatrici Donne e Pari Opportunità di Cgil Cisl Uil Trapani Daniela Milana, Delia Altavilla, Antonella Parisi - . Da loro deve venire il coraggio della denuncia, ma dalla società e dalle istituzioni ci vuole una risposta forte compatta sia sul fronte giudiziario, con pene più severe per gli autori di stalking e violenze domestiche, sia sul fronte sociale con l’aumento delle strutture in grado di accogliere le donne che sono costrette a lasciare la proprie mura di casa scenario delle violenze, e anche sul fronte economico ed occupazionale per sostenerle in questo percorso. La violenza sulle donne è una piaga sociale, ed è per questo che il 25 novembre non può essere solo un momento rituale di denuncia ma anche di impegno”.


La sede della Cgil di Trapani si illumina di rosso - Da domani e per tutta la settimana la sede della Cgil di Trapani, in via Garibaldi 77, si illuminerà di rosso, il colore che rappresenta le vittime di violenza e di femminicidio. Il Coordinamento donne della Cgil celebrerà la "Giornata internazionale contro la violenza sulle donne" con una iniziativa che va oltre la valenza simbolica. Il palazzo della Cgil resterà, infatti, illuminato tutta la settimana per rappresentare l'intero anno e, dunque, per lanciare il messaggio che le attività di contrasto alle violenze fisiche e psicologiche esercitate sulle donne devono vedere quotidianamente impegnata la società civile e le Istituzioni.

"Il 25 novembre - dice la responsabile del Coordinamento donne della Cgil di Trapani Daniela Milana - è una data di commemorazione e di sensibilizzazione importante in cui rinnovare l'impegno contro la violenza sulle donne, ma è indispensabile mantenere constantemente accesa l'attenzione, perché quello del femmincidio e della violenze contro le donne è un fenomeno che non arresta a diminuire, registrando un alto numero di vittime". Nell'ottica di mantere sempre "accesa" l'attenzione, il prossimo 30 novembre il Coordinamento donne della Cgil di Trapani terrà, insieme all'Udi - Unione donne in Italia, un incontro di sensibilizzazione, rivolto alle scuole, sul tema del contrasto alla violenza contro le donne dal titolo "Coltiviamo insieme il seme della non violenza e il futuro che vorrei" . "Siamo consapevoli - dice Daniela Milana - che la violenza di genere trascini con sé un retaggio culturale, per questo è necessario un cambiamento culturale che parta dalle scuole. La Cgil è, infatti, impegnata nelle campagne di sensibilizzazione negli Istituti scolastici per contribuire a formare nuove consapevolezze contro la disparità di genere e contro ogni forma di violenza".
 

 



Native | 2022-11-22 10:54:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Avvistare i meravigliosi Big Five in Kenya

Un safari in Africa e riuscire ad avvistare i cinque animali simbolo del regno animale, i Big Five, sono in cima alla lista dei desideri di molti viaggiatori avventurosi. Con i suoi numerosi parchi nazionali e le riserve naturali incontaminate, il...