Quantcast
×
 
 
30/11/2022 15:00:00

Mazara, il Comune assume esperti per il PNRR. Avviata la gara per il recupero di Villa Jolanda

 Il Comune di Mazara del Vallo cerca  prefossionisti che si occupunio dei progetti del PNRR. Il comune è beneficiario e soggetto attuatore di circa 17milioni di euro di finanziamenti relativi agli interventi PNRR, e per questo necessita di esperti di alta specializzazione per accelerare le procedure di attuazione degli stessi interventi finanziati.

Sono stati pubblicati nell'albo pretorio online, a cura del dirigente del Settore Personale Maria Stella Marino, gli avvisi per la selezione di: n.1 esperto per il conferimento di incarico di funzioni tecniche professionista junior; n. 2 esperti di opere pubbliche per il conferimento di incarico di funzioni tecniche (ingegnere/architetto); n. 1 esperto per il conferimento di incarico di funzioni di gestione, monitoraggio e controllo; n. 1 esperto per il conferimento di incarico di funzioni giuridico-amministrative; n. 1 esperto geologo per il conferimento di incarico di funzioni tecniche. 

Per consentire un'accelerazione delle procedure relative all'attuazione del Pnrr, l'Agenzia nazionale della Coesione, con decreto 150/2022, ha indetto un “Avviso per la ricognizione dei fabbisogni da parte degli enti locali del Mezzogiorno del personale in possesso di alta specializzazione". In base alla fascia geografica al Comune di Mazara del Vallo è stata assegnata una dotazione massima "giornate/persone" per avvalersi di professionisti tra i quali: Tecnici (Ingegneri, Architetti), Esperti di opere pubbliche, Esperti in Gestione, Monitoraggio e Controllo, Esperti Tematici Settore Giuridico Amministrativo, ed Esperti Tematici Geologi. Al Comune è stata inoltre concessa la possibilità di procedere autonomamente alla selezione e contrattualizzazione dei professionisti di alta specializzazione con copertura dei costi da parte della stessa Agenzia per la Coesione. Dopo una ricognizione interna con esito negativo l'amministrazione comunale procede ora alla ricerca degli esperti.

Gli incarichi avranno una durata massima di 36 mesi. Per gli esperti tecnici senior è previsto un impegno che varia a seconda della tipologia d'incarico dalle 50 giornate alle 100 lavorative anche frazionabili ed un corrispettivo economico giornaliero di 400euro oltre Iva e rivalsa previdenziale. Per il funzionario tecnico junior l'impegno massimo è di circa 200 giornate annuali con un corrispettivo omnicomprensivo annuo di circa 38mila euro per un massimo di tre anni.

Le domande dovranno pervenire al Comune esclusivamente via pec all'indirizzo: protocollo@pec.comune.mazaradelvallo.tp.it entro e non oltre le ore 23,59 del giorno 28 dicembre 2022.

Gli avvisi, modelli di domande e schema tipo di contratti sono pubblicati nella sezione Amministrazione Trasparente/ Bandi di Concorso del portale istituzionale. Qui l'avviso per esperto Junior e qui esperto Senior

                                                                                       *****

Avviata la gara per il recupero di Villa Jolanda - Oltre alla nuova illuminazione, i cui lavori sono in corso con termine previsto entro fine anno, Villa Jolanda sarà dotata anche di una nuova pavimentazione e di nuovi impianti di irrigazione e video sorveglianza. E' quanto programmato dall'amministrazione comunale, che ha avviato la procedura negoziata nella piattaforma Mepa (Mercato elettronico della Pubblica Amministrazione) per affidare gli interventi di recupero di Villa Jolanda, il "giardino pubblico di centro città", che sorge in un'area di circa 5200 metri quadri delimitata tra il lungomare Mazzini, la via Santissimo Salvatore, piazza Mokarta e la via Conte Ruggero.

Al centro dell'area di villa Jolanda - come sottolineato nella relazione illustrativa del progettista Salvatore Ferrara dell'Ufficio tecnico - un tempo sorgeva il castello realizzato dal Conte Ruggero I d'Altavilla e di cui è rimasto solo l'Arco Normanno di piazza Mokarta: l'ultima vestigia delle opere di fortificazione normanna di cui era dotata la città: il Castello e le Mura che racchiudevano tutto il centro storico. L'Arco normanno era la porta di accesso del castello fatto costruire dal Conte Ruggero dopo la liberazione della città dalla dominazione araba del 1072 e demolito nel 1880 per la costruzione di un giardino pubblico, l'attuale villa Jolanda.

Il progetto di recupero di Villa Jolanda prevede un investimento complessivo di circa 455mila euro e viene finanziato con parte dei 500mila euro di fondi previsti in favore del Comune dalla convenzione con la società Edison Rinnovabili SPA per la compensazione e il riequilibrio ambientale a fronte della realizzazione ed esercizio dell’impianto eolico nel territorio del comune di Mazara del Vallo Contrada Messer Andrea. La stessa società Edison, con ulteriori 122mila euro, finanzierà anche il restauro dell'Arco Normanno.

Il progetto di recupero di villa Jolanda si compone di interventi per la realizzazione di nuovi impianti di irrigazione, di dismissione e ripavimentazione dei viali con parziale modifica del tracciato soprattutto nei punti dove sono presenti radici emergenti di alberi. Il progetto prevede inoltre il ripristino delle aiuole e la manutenzione di arbusti, siepi ed alberatura anche con la previsione di piantumazione di nuova vegetazione.

Dopo l'affidamento dei lavori a seguito della procedura negoziata nella piattaforma Mepa che si concluderà a metà dicembre, gli interventi avranno una durata massima di 90 giorni decorrenti dalla consegna formale. E' prevista entro fine anno invece la conclusione degli interventi di realizzazione della nuova illuminazione iniziati in ottobre.
 



https://www.tp24.it/immagini_banner/1673947509-qashqai-e-power.gif
https://www.tp24.it/immagini_banner/1675160323-the-art-of-espresso-febbraio.gif
<