Quantcast
×
 
 
29/03/2023 06:00:00

Marsala terra di nessuno. Un'auto distrutta abbandonata in spiaggia 

Marsala terra di nessuno, le foto spiegano il mancato controllo del territorio e anche come si amministra con estrema approssimazione.


Da una parte il versante sud della città, la zona è quella dei lidi, in particolare la spiaggia dove insiste il covo della Saracena, lì c’è abbandonata una carcassa di macchina. Una spiaggia che riceve rottami, così, sotto il cielo della quinta città della Sicilia, oramai solo sulla carta, perché la città è diventata davvero un “paesazzo”.


Versante nord di Marsala, contrada Dara, c’è una scuola comunale, oramai non più adibita a scuola ma abitata da stranieri.
Questo accade nel silenzio di una città distratta, che non guarda alla sicurezza, sicuramente per mancanza di personale, che nessuno mette in discussione, ma che minano la fragilità di una comunità.

Queste situazioni non sono nemmeno approdate al consiglio comunale di ieri pomeriggio, nessun accenno, forse i rappresentanti di Sala delle Lapidi non ne sanno nulla.

E’ stato prelevato ieri il punto sull’approvazione del regolamento per la definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti, la relativa commissione consiliare però non ha ancora esitato il regolamento con la completezza dei suoi articoli.

A spiegare il regolamento l’assessore Salvatore Agate, per lo stralcio delle cartelle al di sotto dei mille euro la decisione del Comune è stata quella di non aderire, l’indirizzo politico è quello di andare incontro al cittadino contribuente senza che passi il messaggio, però, del condono.
A relazionare tecnicamente, invece, è stato il dirigente del Comune, Filippo Angileri, che ha proposto alla giunta comunale di non fare nulla perché è impossibile fare condoni quando ancora il Comune di Marsala ha 19 milioni di euro di disavanzo.

Il regolamento, invece, prevede la possibilità per il contribuente di definire in maniera agevolata le controversie tributarie con il Comune, qualora il cittadino avesse impugnato la cartella, se si facesse il contrario è possibile anche, dice Angileri, che si configuri un danno erariale.

Di avviso diverso sono i consiglieri comunali Pino Carnese: “Chi non ha pagato non è un evasore ma è un contribuente che non ha potuto pagare, dire che si configuri un danno erariale è volere condizionare l’aula”.

Quasi dello stesso avviso il consigliere Pino Ferrandelli. Il tema è abbastanza delicato, può passare il messaggio distorto che è meglio non pagare le tasse locali, il regolamento peraltro va votato e adottato entro il 30 marzo, sicuramente verranno presentati degli emendamenti dai consiglieri comunali.

Per Filippo Angileri fare continui stralci e condoni significherebbe vanificare il ruolo stesso dell’ufficio tributi.


 

Questa la cronaca il comunicato dell'ufficio stampa sul consiglio di ieri:


Presenti 15 consiglieri comunali, la seduta di ieri dell’Assemblea Civica di Marsala ha registrato alcune comunicazioni, cui è seguito un dibattito sul “Regolamento per la definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti”.

Il primo a prendere la parola è stato F. Coppola, il cui intervento ha avuto per oggetto il Convitto Audiofonolesi, comunicando che l'Istituto - grazie alle sollecitazioni del Consiglio verso tutti gli Enti interessati - ha riavviato le attività, con un progetto specifico che ha riaperto le iscrizioni. Nel ringraziare i Rappresentanti istituzionali che si sono profusi per risolvere i diversi problemi che costringevano all'inattività il Convitto, ha comunicato altresì che la dirigenza dell'Istituto ha inviato la richiesta per la dotazione organica per il prossimo Anno scolastico, quando il Convitto ritornerà nella piena funzionalità. Sul punto, anche il presidente Enzo Sturiano ha espresso la propria soddisfazione per il buon lavoro propedeutico svolto, finalizzato al raggiungimento del risultato.

M. Rodriquez, ha chiesto se fosse stato risolto il problema della fognatura in piazza Caprera; quali i motivi della scelta di ripulire il fossato punico per le giornate Fai, a fronte di altri spazi a verde che necessitano di interventi urgenti.

P. Ferrantelli, ha chiesto quale sia l'orientamento dell'Amministrazione riguardo alla normativa sulla “rottamazione” delle cartelle tributarie inferiori a mille euro, emesse fino al 2015.

L. Pugliese, ha ringraziato l'assessore regionale Amata per l'evento del Giro di Sicilia che parte da Marsala e che promuoverà la città a livello mediatico nazionale, nonché per il sostegno della stessa Amata all'evento del “Festival del kite” nello Stagnone che ospiterà una tappa europea di questo sport.

Concluse le comunicazioni, il presidente ha posto in trattazione il “Regolamento agevolazioni tributarie”, illustrato dall'assessore S. Agate. Lo stesso, che ha rimandato le motivazioni tecniche al dirigente delle finanze, ha affermato che sul fronte tributario l'Amministrazione intende andare incontro alle esigenze dei cittadini-contribuenti ma, nel contempo, che non si vuole fare passare il messaggio che si voglia applicare un condono generalizzato.

Successivamente, è intervenuto il dirigente F. Angileri che si è soffermato sugli aspetti tecnici del Regolamento che definisce il quadro delle agevolazioni per i contribuenti che vogliono mettersi in regola con i tributi comunali. Ha fatto seguito un dibattito in cui sono intervenuti G. Carnese, P. Ferrantelli, V. Milazzo, F. Coppola, G. Di Pietra, W. Alagna, nonché il vice sindaco V. Piraino.

Conclusa la discussione, il presidente E. Sturiano ha aggiornato mi lavori a domani, giovedì 30, alle ore 17.

 



Politica | 2024-06-15 13:00:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

L'assessore regionale Edy Tamjo colpito da malore

 L'assessore regionale alle Attività produttive, Edy Tamajo, sta meglio dopo il malore che lo ha colpito ieri durante un incontro a Mondello. Il politico, noto esponente di Forza Italia, è stato prontamente soccorso dai sanitari...