Quantcast
×
 
 
19/05/2023 06:00:00

Autovelox di Marsala, annullata la prima multa 

14:50 - Sono circa trentamila le multe per eccesso di velocità elevate agli automobilisti con l'utilizzo dell'autovelox a Marsala posizionato sulla statale 115.

Come scritto oggi su TP24, c'è stato l'annullamento di una multa da parte del giudice di pace di Marsala, che lo ha ritenuto giusto a causa di una notifica in ritardo rispetto ai tempi previsti dalla legge.

Se da un lato c'è un primo annullamento delle multe, dall'altro, lo scorso 16 maggio, c'è stato anche un primo ricorso respinto sempre dal giudice di pace di Marsala che scrive: "considerato che dalla documentazione prodotta dal ricorrente non emergono elementi in grado di accertare la illegittimità del provvedimento impugnato, lo convalida".

Dal comando della Polizia Municipale si rileva che il ricorso respinto, "con conseguente convalida del provvedimento impugnato, conteneva diversi motivi di opposizione e rilievi sulla regolarità dell'autovelox, rilievi che sono stati contestati puntualmente, sostenendone, invece, l'infondatezza e, pertanto, la conformità del dispositivo impiegato secondo norma di legge".

Sul totale delle contravvenzioni effettuate, c'è da aggiungere che è un numero alquanto limitato quello che riguarda le notifiche delle multe in ritardo, causato dal servizio postale, e per le quali è stato lo stesso comando dei Vigili Urbani a chiedere l'annullamento.

Sulle altre, invece, l'intenzione è di continuare come nel caso del ricorso respinto, a costituirsi in giudizio e ad opporsi. Intanto nell'attesa che venga ripristinato l'autovelox e con l'avvio del nuovo "piano sicurezza stradale" verranno installati anche gli altri, sono stati posizionati altri dissuasori di velocità e in particolare in via Tunisi, nei pressi dell'intersezione con la via Regione Siciliana.

 06:00 - E’ stata annullata dalla magistratura la prima multa per eccesso di velocità elevata con l’autovelox fisso su via Mazara. Il giudice di pace di Marsala Alberico Pellecchia, comunque, non ha neppure avuto bisogno di pronunciarsi nel merito, ma gli è stato sufficiente dare ragione all’avvocato Salvatore Albigiani che ha evidenziato come la sanzione fosse stata notificata in ritardo rispetto ai tempi previsti dalla legge.

E chi ha rappresentato il Comune non ha potuto che arrendersi all’evidenza della tardiva notifica. Il Comune, naturalmente, è stato anche condannato a pagare le spese processuali sostenute dal multato che ha fatto ricorso: 143 euro.

Quindi, l’ente, non solo non incassa l’ammontare della multa per eccesso di velocità, ma deve anche pagare. E ciò, ovviamente, è un piccolo danno economico per la collettività. L’autovelox di via Mazara è stato “temporaneamente” disattivato a fine febbraio scorso dalla polizia municipale su richiesta del sindaco Massimo Grillo, a seguito di numerose proteste e malumori. Subito dopo la disattivazione, il primo cittadino spiegò che il provvedimento era stato adottato in attesa di un “prioritario un piano globale di sicurezza stradale per tutto il territorio comunale”. Adesso, sarebbero centinaia i ricorsi contro le multe presentate al giudice di pace. Molti ricorrenti sono rappresentati dall’avvocato Salvatore Albigiani, che ha formalmente richiesto al Comune di Marsala di fornire la data di posizionamento del cartello che avvisava gli automobilisti (necessario per la tipologia di strada), nonché la delibera del sindaco o della giunta che ha disposto l'apposizione. Il Comune non avrebbe fornito alcuna informazione in merito alla data di apposizione, sostenendo che per questi cartelli non vi è obbligo di delibera sindacale. Altri automobilisti "arrabbiati" avrebbero interessato un consigliere comunale per accedere agli atti del procedimento, ma neppure in questo caso ci sarebbe stata risposta.

I ricorsi presentati contro le multe prese in Via Mazara sono centinaia. Dalla sua attivazione ha causato migliaia di multe, anche per automobilisti che hanno superato di pochissimi il limite dei 50 all'ora.

Va anche detto, però, che la SS115 è una strada poco sicura, a causa dell'alta velocità degli automobilisti, e spesso ci sono incidenti gravi, anche mortali. E' per questo che  stato collocato l'autovelox, e altri ne verranno installati in città, con l'intenzione di convincere le persone a non eccedere con la velocità, come in Via Trapani, o in Via Salemi. 



Native | 2024-05-29 10:51:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Liuzza compie 45 anni e si rinnova con un nuovo sito web

Liuzza, azienda leader nella distribuzione di prodotti per pasticceria, gelateria, panificazione, pizzeria e ristorazione a Marsala dal 1979, ha da poco rinnovato il suo nuovo volto online, consultabile all'indirizzo www.liuzza.com. In un settore in...