23/04/2021 08:16:00

Trapani, si va verso la Ztl nella zona del centro storico

Croce e delizia per i trapanesi, soprattutto per quelli residenti nella zona del centro storico, tornano ad accendersi i riflettori sulla Ztl.

Si va, infatti, verso la riattivazione sperimentale della Zona a traffico limitato con “azioni – assicura il sindaco Giacomo Tranchida -a tutela della salute pubblica e a sostegno dell'economia”. Previsto, infatti, l'ampliamento del suolo pubblico che sarà gratuito. L’Amministrazione Tranchida, nell’ottica dell’imminente auspicata riapertura “post emergenza pandemica” del 26 aprile con la ripresa delle attività di ristorazione, bar e similari, ha confermato nei contenuti quanto già disposto con la delibera numeri 189 dello scorso in merito al rilascio dei suoli pubblici e degli ampliamenti. Con un nuovo provvedimento della giunta, la numero 115 del 20 aprile del 2021, le imprese di pubblico esercizio che si occupano di somministrazione alimenti e bevande, per quanto attiene la concessione temporanea di suolo pubblico, sono esonerate dal 1° gennaio 2021 fino al 30 giugno 2021 dal pagamento del canone per l’occupazione di spazi e aree. Questa esenzione si applica sia alle nuove concessioni sia agli ampliamenti della superficie, dove possibile e fino a un massimo complessivo del 200% di quella dell’attività. Le attività commerciali in questione, inoltre, fino al 30 giugno potranno occupare spazi destinati alla sosta, ovvero le strisce blu, senza alcun pagamento delle tariffe relative alla sosta. Queste agevolazioni valgono anche per gli stalli fuori dalla zona “C” del centro. Allo studio c’è anche l’ipotesi della concessione di suolo pubblico sulle strisce bianche, quelle per la sosta libera, ad eccezione delle strisce gialle per i residenti, ma compatibilmente con l’accertamento delle condizioni di sicurezza imposte dal codice della strada sulle arterie viarie. 

E’ stata inoltre prevista, sempre al fine di sostenere le attività nella fase di ripresa post pandemica, nell’eventualità di una mancata proroga ministeriale di esenzione del suolo pubblico, sino al 31/12/2021, la gratuità esclusivamente della maggiore superficie concessa – dunque per occupazioni oltre il 100% di quella ammessa dal vigente regolamento di arredo urbano -, e comunque non oltre il 200% della superficie coperta dell’attività.

Per le attività di somministrazione non assistita , come quelle artigianali-alimentari quali pizzerie, gelaterie, rosticcerie le stesse possono richiedere gli spazi in subordine alla definizione delle concessioni richieste dalle imprese. Inoltre le attività di noleggio senza conducente sino al 30/06/2021 sono autorizzate all’occupazione di un massimo di 3 stalli nelle strisce blu antistanti gli uffici/locali/depositi. Sempre nella logica di favorire e sostenere la ripresa delle imprese e dunque assicurare maggior supporto nella concessione di spazi – suoli pubblici per le consentite attività all’aperto, il sindaco Tranchida ha insediato un tavolo tecnico con i vertici di Atm e della Polizia Municipale per la rinnovata sperimentazione della ZTL e aree pedonali.