×
 
 
11/08/2022 07:38:00

Incendio doloso: a fuoco le barche per i turisti allo Stagnone di Marsala. Le immagini

20,00 - "Prendete la nostra imbarcazione" è il singolare messaggio di solidarietà, concreta, ad Arini & Pugliese, la società che cura i giri turistici allo Stagnone di Marsala, e che nella notte è stata oggetto di un attentato incendiario. Ne parliamo qui. 

Ignoti, come abbiamo raccontato su Tp24, hanno bruciato le tre imbarcazioni utilizzate, per un danno di centinaia di migliaia di euro, con l'interruzione drammatica dell'attività che arriva in piena estate

E, tra i tanti messaggi di solidarietà giunti a Davide Parrinello ed alla sua famiglia, c'è quello anche di una ditta concorrente, la Salt Boat, che fa base alle vicine Saline Genna: "Solidarietà agli imprenditori e colleghi del Consorzio Turistico Arini e Pugliese Laguna dello Stagnone ed a tutti gli operatori del l’imbarcadero storico". E lo staff di Salina Genna aggiunge: "Se necessario mettiamo a disposizione una delle nostre imbarcazioni per garantire il vostro servizio".

 

14,30 -  Tanta rabbia, per un gesto indegno di una città civile. E' questo il sentimento che prevale a Marsala dove da stamattina non si parla d'altro se non della notizia pubblicata da Tp24 dell'incendio che ha coinvolto tre imbarcazioni, allo Stagnone, dell'azienda della famiglie dell'ex consigliere comunale Davide Parrinello.

Questa notte, iinfatti, un incendio di  origine dolosa ha distrutto tre imbarcazioni di proprietà della ditta Parrinello che erano ormeggiate nel molo dell’imbarcadero storico per Mozia. Un rogo che per si è protratto per alcune ore e che è stato domato dall’intenso lavoro dei Vigili del Fuoco provenienti da Trapani e Marsala. Sull’episodio indaga la polizia di Stato.

“Se fosse provata la natura dolosa sarebbe un gesto vile che ci indigna, che condanniamo con forza e ci auguriamo che i responsabili vengano subito individuati. La nostra vicinanza e solidarietà vanno all’armatore Parrinello e ai suoi collaboratori” è il messaggio che arriva dal Comune di Marsala.

"Esprimo vicinanza e solidarietà alla società Arini e Pugliese, ai lavoratori e all’imprenditore Parrinello per l’incendio e la distruzione delle barche subito questa notte presso l'imbarcadero storico per Mozia. Un vile gesto che interrompe un’attività lavorativa in piena estate" sono le parole dell'ex Sindaco di Marsala, Alberto Di Girolamo.

"Esprimo per il gesto vile e criminale compiuto, la mia personale indignazione e solidarietà dell'Opera di Religione Mons. G. Di Leo che rappresento, a Davide Parrinello ed a tutti i suoi collaboratori che conosco da diversi anni per la loro professionalità e gentilezza. Spero che le autorità competenti accertino al più presto le responsabilità di questi autori senza coscienza dell'atto inqualificabile e delittuoso che hanno messo in atto" dichiara Don Francesco Fiorino.

 

 

09,20 -  Sono tre le barche incendiate e distrutte questa notte a Marsala. Appartengono tutte alla ditta di Davide Parrinello, ed erano ormeggiate nell'imbarcadero storico della laguna dello Stagnone.

L'incendio è doloso. Il danno è di 250mila euro circa. Le imbarcazioni colpite sono "Acqua bus", "Whitaker" e "Megazapitur". Erano utilizzate per le escursioni all'interno dell'arcipelago da parte del "Consorzio Turistico Laguna dello Stagnone Arini & Pugliese".

L'incendio, se può servire come magra consolazione, non ha determinato sversamento di liquidi inquinanti in mare (siamo all'interna di una Riserva Naturale Orientata).

Sono già partite le indagini per scoprire l'autore dell'incendio, che è stato ripreso da alcune videocamere di sorveglianza in zona. E non sembra essere stato molto scaltro: infatti, secondo le prime ricostruzioni, si è anche ustionato una gamba.

Indaga la polizia.

07,30 -  Ancora una notte di fuoco a Marsala. Questa volta l'incendio ha colpito le imbarcazioni di Davide Parrinello, imprenditore, ex consigliere comunale, allo Stagnone di Marsala, utilizzate per fare il giro delle isole, gli aperitivi al tramonto, ed altre iniziative simili.

Le tre barche, come si vede dalle immagini, sono andate completamente distrutte, rovinando l'attività dell'imprenditore, tra l'altro nel momento clou della stagione turistica, dato che siamo nella settimana di Ferragosto.

Pochi dubbi sulla matrice dolosa dell'incendio. 

L'allarme, all'Imbarcadero storico dello Stagnone di Marsala, è scattato quando da poco era passata l'una, questa notte. Parrinello aveva smesso da poco di lavorare, perchè era stato organizzato un giro in notturna delle isole in occasione della notte di San Lorenzo.

Quando è scattato l'allarme, sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Questa mattina verranno i Ris per gli acceramenti scientifici. Sul luogo dell'incendio è stata anche trovata una scarpa. 

Le imbarcazioni valevano 250mila euro circa, e sono andate completamente distrutte, oltre al danno per Parrinello e i suoi collaboratori che vedono pregiudicata l'attività. 



Native | 2022-11-22 10:54:00
https://www.tp24.it/immagini_articoli/24-03-2021/1616566080-0-etna-un-altra-eruzione-fontane-di-lava-e-boati-il-video.jpg

Avvistare i meravigliosi Big Five in Kenya

Un safari in Africa e riuscire ad avvistare i cinque animali simbolo del regno animale, i Big Five, sono in cima alla lista dei desideri di molti viaggiatori avventurosi. Con i suoi numerosi parchi nazionali e le riserve naturali incontaminate, il...